Nu gay escort a tours

nu gay escort a tours

Freddo metallo, un gelido coro: Lontano, crinali si sfaldano nella nebbia e le stelle tremano, annunciano, fiere, la stagione della trebbia.

La dedico a tutti quelli in preda alla tristezza. Più su ho postato per loro. Bella Marcello, Dario sarebbe felice di leggere questi pensieri per la sua compagna.

Gli argomenti sono spesso autoreferenti e non riguardano la realtà del paese se non a livello di citazione. Chi vi aveva e continua a darvi fiducia non credo abbia molto interesse a sentire o leggere sconfessioni di questo o quell'altro giornalista più o meno prezzolato. Chi vi sostiene vorrebbe azioni concrete per tentare di risolvere i problemi gravissimi della gente, vorrebbe che il "5 stelle pensiero" si diffondesse in tutti i modi e tramite tutti i canali mediatici possibili cosi da dar forza al movimento.

Chi vi sostiene vorrebbe un' ammissione degli errori che la dirigenza ha commesso sin'ora provocando la debacle delle elezioni amministrative. Chi vi sostiene, quelli che siamo rimasti, per continuare a credere, ha bisogno di concretezza, di attivismo, di informazione distribuita, di sapienza e, all'occorrenza, di acume ed intelligenza politica per combattere il "nemico".

Sin' ora si è visto o meglio si è percepito solo intransigenza, miopia politica, accuse rabbiose, ed autoreferenzialità. Metà degli elettori delle politiche sono scappati o spariti, non fate sparire anche gli maltri. Ripeto vedo che iniziate andate in tv. Attaccate la malapolitica,le ruberie,gli inquisiti del pd-pdl, la situazione attuale che è colpa del 20ennio pd-pdl e non delle diarie del m5s. Vi attaccheranno sulle quisquiglie, non cascateci. Metteteli voi sul tavolo le questioni aberranti del ventennio passato , non lasciatevi fare domande inappropriate e fuorvianti.

Andate a scuola di intrattenimento televisivo con parole decise e non lasciatevi scavalcare da "quelle"signore mandate dal pdl. Che sembrano galline fuori dal pollaio. Se proprio ci tenete ad informarvi sulla cronaca locale e sugli annunci mortuari, leggeteli al bar, sorbendovi un caffè: Paolo Non è lo staff che ti banna le mail, ma se vieni cliccato da un certo numero di bloggers, il bann scatta automaticamente: Ciao Se hai problemi puoi contattarmi sulla mia mail di servizio.

E' il Finanziamento ai giornali che va Azzerato. La libertà di comperare e leggere giornali va rispettata. Sono anni che non compro più i giornali ed ho anche rinunciato al caffè al bar, per amor del fegato. Qualcuno vola su questo nido di serpi dimostrando che il re è nudo e.. Grillo ha dato una speranza questi moderni diseredati, il sogno di una vita diversa con valori diversi antagonista a questo sistema. Il tempo scorre danza,fugge via La luna, lenta, scintillando sale portando luce, cancellando la fatica.

L'anima stanca, come il corpo, chiede riposo il cuore ci saluta Come si distorce la realtà in Italia, non la trovi in altro luogo. Non sarebbe il luogo delle stragi di Stato impunite, degli omicidi misteriosi, della P2, di un ladro come premier e delle bagasce in parlamento. I numeri della tornata elettorale amministrativa non dicono che abbiamom perso, avremmo potuto fare meglio approfittando della debacle dei soliti noti, ma difficile sostenere che m5s abbia perso Ma veramente pensi che sia un regalo a B.?

I ragazzi di quella età sono molto più critici di quello che si possa pensare. Sono più inclini al rinnovamento ed a nuove idee. Non bisogna pensare che siano tutti ammaliati dal Grande Fratello, costoro sono quelli delle famiglie che pensano che la cultura non offra niente, le famiglie con più alto grado d'istruzione hanno figli sedicenni che fanno le scarpe a questi maiali politicanti come B. Penso che il M5S debba impegnarsi per l'elezione di Ignazio Marino a Sindaco di Roma, invitando i propri elettori a votarlo.

Se il M5S invita a votare per Marino, la gente non lo vota! Meglio che il M5S stia zitto se vuole far vincere Marino. Se possibile, non diamo la colpa agli elettori, se non ci hanno votato. Altrimenti sembra di leggere Scalfari , quando diede dei "bambini" agli elettori a seguito della vittoria elettorale di B.

A febbraio, i voti sono arrivati per protesta, per votare il nuovo, per cercare di avere il reddito di cittadinanza, vedere andare a casa molti personaggi unti e bisunti. Diamo agli elettori invece messaggi positivi, qualora si realizzassero i punti del programma del M5S. Sono andato a vedere inolte, perchè Imola ha raggiunto il bellissimo risultato ottenuto: Alta presentabilità dei candidati.

Uno vale uno, riscordiamocelo bene. Ma ancora non hai capito che il movimento non è un partito ed ha logiche diverse? Cmq secondo me la priorita resta liquid feedback da mettere con il link sul simbolo al posto del blog e cercare di allargare il piu possibile cosi la base di iscritti al moVimento.

Le elezioni saranno fra cinque anni. Figurati se questi che ora stanno tranquilli al governo, senza una opposizione che dia preoccupazioni di sorta, fanno cadere il governo. Rassegnatevi, il treno e' passato e non ripassera' piu'! Ho l'impressione che i partiti politici oltre a fare i linguajoli,loro esclusivo mestiere e quello di campare di rendita, fino a questo momento non hanno iniziato a fare le famose ed ammuffite riforme tanto strombazzate fino alla nausea.

Intanto la nave Italia affonda sempre più nell'immobilismo. Basterebbe una dimostrazione forte all'interno delle 2 camere. Sono convinto che basterebbero vecchietti ben addestrati per obbligarli a fare le riforme necessarie. Il problema è farli entrare nei palazzi. Bene l'italiotti sono stati a casa.. Grazie Luca per la fiducia, anche se paragonarmi alla Viviana mi pare un po' esagerato.

E per te, nel caso non lo sapessi: Possibile che non si sia fatto ancora nulla? Bisignani su Berlusconi, Grillo e rapporti con servizi segreti Usa http: Grillo un agente cia? Bella trovata questa, complimenti paolo per l'ottima ricerca.

Non ricordo quando ma una cosa del genere l'avevo già letta nel quando è scoppiato il caso Bisignani. Il giornale che leggo è il fatto Quotidiano e stavo appunto cercando mie conferme al riguardo e Per cambiare desinenza ho mutato la sostanza! Anche il nome ho variato m'ha corregger son tornato! Tu romanesco ed io romanaccio?!

E Dimme 'n po': Ma chi scrive 'ste puttanate sulla Cia non sarà che iè manca un po' de fantasia? Credo sia sbagliata questa strategia di offendere chi si è astenuto oppure non ha votato il Movimento.

Trovo sia sbagliato dividere l'Italia in A e B, mentre invece i buoni ed i cattivi sono trasversali Credo sia sbagliato non fare un minimo di autocritica E credo sia sbagliato che ora qualcuno mi segnali come "commento inappropriato" solo perché ho espresso civilmente una mia opinione Invece fa bene Grillo a parlare di italiani di serie A che hanno privilegi, diritti acquisiti, benefici e quant'altro e di italiani di serie B, che invece se la passano per vari motivi davvero male e che ognuno fa i propri interessi.

Fa bene per il semplice motivo che è bene sapere chi sono i nostri avversari e come bisogna comportarsi, altrimenti i cortigiani "vil razza dannata" passano per sudditi e i tiranni per filantropi.

Quando Franca Rame era senatrice, la rendicontazione per lei era una pratica meticolosa. Erano soldi dallo Stato: Lo Stato non muoveva un dito e le cause aumentavano. Intanto è scomparsa anche Franca Rame, che la terra ti sia lieve compagna!!! Non occorreva la sfera di cristallo per prevedere come sarebbe andata. Purtroppo questo brutto risultato incoraggia i partiti della partitocrazia a continuare come prima e più di prima.

Il M5S è nato bene e con le migliori intenzioni; tutta gente perbene. Ma occorre prendersi qualche responsabilità in più e FARE. Grillo avrebbe dovrebbe guidare direttamente i suoi in parlamento troppo tardi oppure dovrebbe lasciarli più liberi di agire.

Fino ad ora sono apparsi ingessati, manovrati e timorosi di sbagliare "Gli elettori che hanno votato M5S non vengono da marte. Nelle precedenti elezioni alcuni hanno votato per il PD, altri per il PDL, altri ancora per la lega e una quota di essi non era andata proprio a votare.

Questi neo-elettori non sono tutti militanti del M5S per cui il loro voto va riguadagnato nel caso si torni a votare. Per favore, cerchiamo di comprendere che la maggior parte di questi elettori non sono irreggimentati in truppe scelte o monaci che hanno giurato eterna fedeltà a Grillo ma dispongono di un voto libero e segreto che potrà o meno ritornare al M5S.

Se il M5S non comprende che ORA occorre costruire dopo aver sparato a zero, giustamente, sulla partitocrazia, temo che se si torna a votare presto il movimento perderà una buona parte del patrimonio di consensi e butterà via unoccasione irripetibile per cambiare veramente lItalia.

Su è normale che i neo eletti sembrino ingessati e timorosi. Sono là per la prima volta, e non dimentichiamoci che si presuppone siano onesti e in buona fede in mezzo ad un branco di squali.

Sono passati tre mesi dalle elezioni e poco meno da quando sono arrivati in Parlamento. Ci vorrà un po' di tempo ma vedrai che le persone capiranno. Quando ad esempio quelli del M5S sono gli unici a rispondere ai cittadini vedi questori sulla questione dei portaborse in senato , quando quelli del M5S sono gli unici a percepire meno e a lavorare più E' proprio quello che dovrebbe fare il M5S. Impariamo dalle piccole lezioni.

Purtroppo il voto è una cosa volatile e volubile, quello dato al movimento non è un voto ideologico ma in buona parte derivante dal rifiuto di questa partitocrazia mafiosa e arraffona e solo avendo una forza notevole in parlamento riusciremo a cambiare le cose.

Dai avanti tutta senza paura. Un'altra cosa, dopo le scelte della politica di tagliare stipendi e finanziamenti ai partiti mettendo in pratica, almeno in apparenza, il programma 5S, se questo è l'andamento è probabile che si proceda anche verso il taglio dei finanziamenti pubblici all'editoria, facendo scoppiare le vene di molti finti informatori e non solo.

Comincio a credere che se agli Italioti interessasse qualcosa del fatto che i politici siano onesti o disonesti, nessuno avrebbe votato PDL alle politiche e nessuno avrebbe votato PD a Siena Guarda che Siena vive e prospera solo grazie al MPS.

Secondo te, per chi avrebbero dovuto votare? L'astensionismo è il vero problema di queste trascorse elezioni. Siamo tutti nella stessa barca e ognuno remo diversamente perche' non ci piace chi comanda la nave. Il M5S ha un gran merito che purtroppo non riusciamo a dare,la coerenza. Tutti gridavano che avevamo quanto prima bisogno del governo come se fosse l'aria che respiriamo ed ora che c'e' cosa e' successo? Abbiamo la piu' forte coalizione di sempre Parliamo di Voi Voi Voi Mi dispiace molto, caro Dario Fo, per la scomparsa di sua moglie Franca Rame.

Purtroppo il PD aveva già scelto con chi schierarsi, doveva fare un po' di manfrine per giustificarsi davanti al suo elettorato e scaricare la colpa dell'insuccesso sul M5S. Del resto che pretendevi da Bersani e company? Non demoralizziamoci mai, solo rimanendo uniti si vince, la storia lo insegna!!!! A proposito dei risultati delle amministrative appena passate invito tutti NOI a non cedere ad allarmismi che non servono a nulla. E proprio in momenti come questi che bisogna fare fronte e compattarsi.

Fondamentalmente ci si aspettava che non avremmo avuto il successo tributatoci alle politiche; vuoi perché il voto amministrativo tiene conto di variabili territoriali, vuoi perché in questi casi la persona conta, vuoi perché le nostre scelte alle consultazioni per il governo hanno creato molti mal di pancia a chi aveva visto la possibilità di governare il paese.

Consideriamo anche che la nostra volontaria mancanza di visibilità televisiva ha contribuito non poco a farci scivolare sulla buccia di banana che gli intrattenitori televisivi di mestiere hanno ben pensato di lasciare sul nostro difficilissimo cammino.

Basta solo imparare dagli errori fatti. Beppe, chiamami che parliamo un po'!! Oppure quando vieni giù a reggio calabria ceniamo a casa mia. Non farti trascinare da strategie politiche che non tengono conto che non siamo un esercito di pecoroni.

Non dobbiamo avere paura di confrontarci con questa marmaglia di imbonitori televisivi per la semplice ragione che chi, come noi, parla col cuore buca molto più di chi ripete solfe che sentiamo da decenni. La gente ha fatto il callo e saprà ascoltare chi parla di realtà reale, ignorando le realtà costruite a tavolino da questi inciuciatori di mestiere.

A te, Beppe mio, rinnovo il mio invito, nella speranza che tu possa pensare: E' ovvio che non ne darà nessuna. Marino o Alemanno, non cambia niente. Entrambi rispondono ai loro padroni che stanno a braccetto in parlamento. Primavera gelida, non per le stelle compagne di mille gocce, missive di speranza. Nella terra il cuore di mille germogli: Non voglio, non devo. Ciao, responsabile, ne aspetto un'altra da te. Se no le ns armi sono spuntate. Tutto quello di buono che fa il 5S se nn viene divulgato ai più è inutile al consenso.

Se ne vanno sempre per primi, i migliori, mentre i perfidi vegliardi che dirigono i giochi di potere in questo paese sembrano essere immortali. Un abbraccio anche a Dario Fo, mi auguro che si faccia forza e superi questo colpo durissimo. M5S voti Siena: Hai fatto bene ad esporre quei dati. Infatti non si possono assolutamente paragonare le elezioni politiche con quelle amministrative. Mi risulta che tu sia stato il primo a fare vedere questi risultati, i giornali invece hanno sparato contro il M5S e alla sua débâcle.

Vedrete che alle prossime politiche faremo il botto in avanti, basta aggiustare alcune cosette relative alla comunicazione. Duri fino alla vittoria finale. Enrico risulta che stiano facendo qualcosa? Che fine ha fatto il caro vecchio programma m5s?

Casaleggio è veramente un taccagnone: Ora che le stelle ti hanno rapita, continuerà a brillare per sempre su questa nostra povera Terra, che tu tanto hai amato. Un abbraccio da quel popolo onesto che ti ha voluto bene. Al rientro ho visto il calo di consensi avuto dal Movimento rispetto ai voti di Febbraio. Se non cominciate a comprendere e riconoscere questo passaggio, temo che il numero di contributi nei Vostri confronti, sia in termini economici che elettorali, sia destinato ad andare via via diminuendo.

Non è che ve la voglio mandare, esprimo solo un punto di vista sulla attuale e futura situazione.. Condivido quasi tutto quel che scrivi Giuseppe.. Magari mi sbaglio, ma magari no.. L'unico sbaglio è stato quello di farsi tirare merda da tutte le tv senza mai mandare un portavoce a dire come stavno effettivamente le cose: Di Battista, Fico, Taverna ecc.

Scusami se mi è consentito, Franca era la "compagna" di Dario non di altri, eviterei titoli impropri in un luogo dove non ci sono ideologie soprattutto antiquate. Più forti di prima! Sono sicuro che con più comunicazione attiva TV etc molte più persone la penseranno come noi e non solo i giovani Avanti a tutta birra!!!! Mi chiamo Matilde Natale e sono una vostra iscritta, vorrei sapere perchè il mio nome non risuta dall' elenco pubblicato, dal momento che anch'io ho fatto la mia donazione.

Saluti a Beppe, siamo sempre con te. Le Grandi Perle di "Lenin Nicolaj che fare" Ieri sera il genio super-informato falce-martello scriveva " Ma a lui non aspetta neanche di vedere se il misterioso utente abbia ragione. Parte come un bufalo con gli insulti, "che non capisci un cazzo" "latrina" ecc.

Questa mattina, cominciano a trapelare le prime indiscrezioni dalle indagini Che confermano che se c'era qualcuno non aveva capito un cazzo era Lenin http: Cristina, non farci caso, ormai è stato adottato dal blog, lui inforca rompe disfa ma è innocuo, sa anche lui di avere dei grossi limiti, ogni tanto sbarella ma Ti ripeto che è innocuo.

Dante insegna " non ti curar di loro ma guarda e passa ". Tuttavia ritengo sia giunto il moomento di organizzarsi sul territorio.

Sono a disosizione per qualunque iniziativa pubblica locale. Bravo Giovanni, sono le esatte parole di Dante. Qualche giorno fa anche mia moglie le ha scritte. Non ragioniam di lor ma guarda e passa! E' un errore considerare tutti i delusi semplicemente dei troll e metterli tutti nello stesso fascio. Io sono iscritto, credo ancora nel M5S, ma sono deluso da quanto fatto finora e a Roma mi sono visto costretto a dare il voto "disgiunto". Sindaco Marino e preferenza ad un candidato del M5S.

Spero tanto che, invece di fare come i peggiori partiti politici arrivando a dare la "colpa" agli elettori; si cominci a capire la richiesta di cambiamento che finora è stata elusa; insomma non basta la guerra degli scontrini, la base, o almeno la perte che vi piace classificare come troll, vuole vere iniziative politiche.

Ma perchè questo Astio nei confronti di tutti coloro che nn la pensano come voi? Perchè non farsi delle domande sensate, come fanno tutti? Te, se alle prossime politiche non ti candidi ti vengo a prendere per un orecchio e ti ci porto io!

Gli ultimi avvenimenti mi lasciano la senzazione che stà avvenendo qualcosa di grosso Tempo sei mesi e ci sarà il botto finale Credo abbiano poco da festeggiare E soprattutto capire chi vi ha votati. Non è un compito difficile. Per chi sa rispondermi Io ho autorizzato la pubblicazione del nome ma non sono nella lista Si allunga di una puntata la serie tv "In treatment".

Questa sera il dottor Mari effettuerà una terapia di gruppo coi vertici del Pd che non riescono a metabolizzare che ci possa essere qualcuno che perda più di loro Scusate ,questi dove vivono? Si prevede al massimo 2 anni e poi si torna alle elezioni. Siete fuori dal mondo? Beppe ho sentito che ce l'hai con gli Italiani che non ti meritano.

Non è che stai pensando anche tu di trasferirti alle Cayman? L'ho già suggerito ieri ,licenzia Casaleggio e trovati un altro manager della comunicazione più preparato. Non vivendo sulla luna mi aspettavo i risultati ottenuti e speravo in qualche piccolo miracolo non arrivato,sic Ma veramente credevate che a livello locale si potessero prendere i voti senza un lavoro di base fatto nel tempo?

Bisogna impegnarsi ed imparare a muoversi a livelli amministrativi,burocratici,andare a scuola da chi ha qualche esperienza utile e prepararsi, apprendere a parlare in pubblico ed a confrontarsi in maniera credibile e non con slogan solamente, essere concreti non pensando di avere la verità in tasca,altrimenti si fanno le figure che alcuni nostri rappresentanti fanno Errori se ne commettono sempre,l'importante è capirli e non ripeterli, reagendo velocemente.

Vedo un sacco di commenti contro giornali e TV per la guerra che ci fanno. E' vero loro ci fanno la guerra, come noi principalmente attraverso il solo Grillo, la facciamo a loro. Questa è una vera e propria guerra senza armi, per fortuna.

Siamo noi assai carenti nella comunicazione. Finora ho sempre avuto parole in difesa dei nostri rappresentanti in Parlamento, che sicuramente sono bravissimi in volontà e impegno , ma ora basta, sono loro che devono far sapere all'esterno ed a noi cosa succede, cosa riescono a fare e che problemi hanno.

Sono loro che si devono dare una mossa e far sapere al paese come è la situazione in parlamento. Loro e noi non possono continuare a succhiare il sangue a Grillo che di miracoli ne ha fatti anche troppi! Ragazzi, organizzatevi, chiedete, fate. Più che all'interno del Palazzo serve che vi diate una mossa all'esterno.

Se c'è un problema di soldi, a noi non ci importa gran chè, anche se c'erano accordi firmati. Ma fate e sopratutto comunicate, comunicate e comunicate, fate sapere, fate sapere e fate sapere! Senza di lui sareste nulla! Amara autocritica di D'Alema per aver rifiutato Grillo alle primarie della segreteria del partito E' morta Franca Rame, una di noi. Mi dispiace e sono vicino a Dario Fo, per la perdita. S'e' rivisto gargamella in tv!

Forza M5S l'unica cura per la malattia Italiana!! Una Proposta per Creare lavoro Considerato che: Propongo che vista anche la scarsità di soluzioni proposte dai nostri politici: Purtroppo invece di incentivare le aperture, come dici tu, stanno incentivando le chiusure delle industrie italiane a favore delle tedesche,u. Quindi disoccupati in aumento ed italia in rovina. A quando la reazione degli onesti e disperati italiani?? Oggi é una giornata molto triste, é appena deceduta Franca Rame.

Vanno via sempre i giusti, grazie per il tuo impegno sociale Franca, mi macherai. Una commissione rilascerà e controllerà questi requisiti. Aprendo una finestra della durata di anni chi è dentro è dentro per 30 anni, godrà di questo regime fiscale mantenendo almeno posti di lavoro per azienda ed i requisiti sopra menzionati. Se i risultati sono positivi si ripropone la riapertura della finestra per altri 2 anni. Abbiamo bisogno di una politica che faccia proposte e leggi come questa e migliori di questa.

La turchia ha da anni un notevole deficit della bilancia commerciale , deficit che e' stato finanziato con denaro estero "a breve termine" cioe' denato che puo' scappare nel giro di pochi giorni. Ovviamente la politica di incentivare investimenti a lungo termine esteri e' giusta e sono d'accordo sul fatto che questo e' uno dei grossi problemi dell'Italia.

Mantieni i tuoi pensieri positivi perché i tuoi pensieri diventano le tue parole Mantieni le tue parole positive perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti Mantieni i tuoi comportamenti positivi perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini Mantieni le tue abitudini positive perché le tue abitudini diventano i tuoi valori Mantieni i tuoi valori positivi perché i tuoi valori diventano il tuo destino.

Siamo noi che dobbiamo fare le domande e loro devono rispondere: È un onore fare parte di questa lista. Grazie per tutto quello che hai fatto e cercato di fare in Italia.

Come si fa a dire che si è perso. Abbiamo vinto è questo lo dimostra tutta la stampa del potere che dice il contrario. Bisogna solo far capire che tutti hanno paura e sparano a zero. Non fate il loro gioco.

Va bene cosi lo capiranno anche gli scettici. Bisogna accentuare quello che in soli tre mesi si è fatto restituzione dei fondi , no assoluto a gli inciuci , dimezzamento dei costi ai parlamentare , ma lo dovete dire anche alle pietre. Questo e' quello che si leggeva sul blog 3 giorni fa. Non é molto importante ,perso o vinto,chi si aspettava forse un risultato migliore,o addirittura eclatante del movimento 5s non era nel giusto, il movimento non attrae soltanto la disperazione o la protesta ,chi vota m5s lo vota con consapevolezza ,e in un momento come questo dove la confusione regna sovrana,una pausa di riflessione è scontata!

Il circo mediatico canta il de profundis per il movimento5s,l'obiettivo è stato cambiato ,non più berlusconi ,e il pdl non sia mai fanno parte del''inciucio,sono l'inciucio il nemico da abbattere è diventato Grillo e il movimento5s Il M3S ha avuto in quasi tutti i comuni l'infinito per cento.

E' Morta Franca moglie di Dario Fo. Sentite condoglianze alla famiglia un abbraccio. Ammettiamolo, lo abbiamo pensato! Ogni volta che è morto un Grande! Anche se ai più non gliene frega niente! Mi ricorda di averlo già pensato! Era la morte di Falcone! Come l'Onor di Borsellino e Dalla Chiesa! Un Pensiero a Lei. Che la sua Anima s'elevi Soffice verso un Cielo diverso dal nostro, ora troppo buio. Se giornalisti,politici , burocrati e parassiti di ogni sorta avessero un millesimo dell'onestà di Grillo l'Italia sarebbe il paradiso del mondo.

Purtroppo abbiamo una elite di veri mafiosi che fanno bene una sola cosa.. Mettetevi in testa che il m5s è calato per i tanti curro non certo per Grillo e alle prossime politiche lo capirete meglio non illudetevi. Queste elezioni comunque devono insegnarci a cambiare e a fare della sconfitta una opportunita'.

Mi auguro che più gente impari a ragionare con la propria testa. Tornando ai risultati delle amministrative, occorre ripartire subito. Mi permetto di suggerire che forse, in fase di selezione dei candidati per le elezioni amministrative locali occorrono candidati più conosciuti; il sistema elettorale è diverso ed è maggiore il rapporto diretto con l'elettorato.

Ricordiamoci come è stata conseguita la vittoria di Parma; facciamo tesoro di quell'esperienza. A livello locale la gente vuole conoscere candidati e programma. Dobbiamo lasciar perdere le beghe romane; alla gente non interessano ed alla lunga producono solo astensionismo. Vuole un rapporto più diretto con i candidati. Tieni presente Beppe, che c'è ancora una discreta fetta di italiani che non consulta internet ma guarda la Tv. Pd e Pdl hanno dalla loro giornali tv e zoccolo duro di elettori.

Se non erro in giugno ci saranno le elezioni in Sicilia; sotto quindi, campagna elettorale porta a porta,coinvolgimento maggiore dell'elettorato, evitare il più possibile accenni alla politica romana, e scegliere i candidati il più possibile conosciuti a livello locale. Becchi, ascoltato ieri dalla Lilly nazionale, visto che è tanto giustificazionista, propongo di lasciar fare lezione a uno qualsiasi dei suoi studenti, uno a caso, non il migliore poi vediamo cosa accade agli esami.

Sono mesi che sostengo la stessa cosa. Basta un giornalista anche mediocre per metterlo in difficoltà. Ad un post dove dicevo "ancora Becchi" alcuni nei sottocommenti scrissero "Problemi"?

No io non ho problemi, li avrà 5s se continua a dar voce a questo professore. Che bello è il post qui a fianco? I partiti crollano ma comandano e si giocano le città, noi siamo in crescita E' quantomeno contrario alla logica Basta con sti numeri I dati dimostrano che noi non contiamo nulla in quelle città Più lavoro e umiltà.

Senza se e senza ma. Caspita come siete bravi!!!!! Accidenti ma che brave personcine che siete!!! Il sindaco di Vilnius schiaccia le macchine con il carro armato https: Io mi scuso per l'arrosto E' andato fuori posto, per Cristiano era il fasto! Che si faccia partire l'attesa piattaforma per la democrazia fluida. Serve dare ascolto e voce a chi ha rinunciato a votare e a votarci, non serve catalogarli grossolanamente in modo rancoroso.

Chi non ha votato ci ha accomunati agli altri partiti in queste amministrative mentre nelle politiche di soli 3 mesi fà ci aveva dato fiducia. Forse l'ultima che aveva da dare. Si ascolti sta gente invece di classificarla. Da li passa la possibilità di raggiungere un'auspicata maggioranza per governare possibilmente da soli!!! Non leggo robaccia se non veniva citato in questo post nemmeno sapevo chi fosse Manfellotto.

Se poi, ritiene che sia troppo ampio il periodo, non ha tempo e non vuole approfondire, basta dedicare un paio di orette per esaminare gli scandali degli ultimi dieci anni solo quelli grossi e con l'aiuto della rete troverà quintalate di merda da spalare.

Ecco Manfellotto, usi per loro la sua evidente competenza da spala-merda leggi giornalista d'inchiesta alle dipendenze della politica e della casta ndr , con noi è troppo semplice, siamo talmente giovani come forza politica che se avessimo voluto combinare la metà di tutto quanto si dice in giro, basterebbe una palettina da gelato per eliminarla tutta Ripeto, visto che siete dei bulldozer per competenze e possibilità economiche, usate le vostre molte pale, per scavare nel torbido dei partiti, troverete sempre più di quanto siate organizzati a spalare e fate davvero un favore a questo Paese se riuscite a farci recuperare il maltolto.

Poi processiamoli, condanniamoli col doppio degli anni da scontare in galera, ma mandiamoli in esilio, rigorosamente al verde. Andassero a far danni altrove, se li mettiamo in galera ci costano euro al giorno, non meritano altri costi. Ieri sera torno a casa, accendo la tv e a rai tre c'era floris che aveva riesumato bersani. Dopo tutto quello che è successo ancora lo invitano in tv. Blaterava dei suoi 8 punti del caxxo. La domanda che bisognava fargli doveva essere: E invece floris gli domandava: Risata malefica di gargamella e del servo floris.

Ora io mo domando: Se facessero il lavoro loro in modo onesto e trasparente io li apprezzerei, ma ogni volta che parlano del m5s dicono solo falsità. A me dispiace che il movimento si sia sgonfiato; alla fine è passato il messaggio che i 5stelle dicono solo di no e che hanno salvato berlusconi. Non so cosa occorre fare per far prendere coscienza alle persone del tipo di sistema esistente. Sintomatico è il fatto che a siena ha vinto ancora il pd dopo lo scandalo di montepaschi. E' come se le persone avessere paura a cambiare, forse perchè ancora abbiamo molto da perdere.

Ma per quanto ancora? Tutto bello, maoltre a farci vedere quanto siete onesti avete anche voglia di governare o vi basta insultare chi lo fa al vostro posto? Se fossi abbastanza anziana, pensionata, con figli adulti e sistemati, anch'io mi accontenterei di tirare a campare verso la fine dei miei giorni, cullandomi nella falsa convinzione di aver speso tutte le mie forze per consegnare ai posteri un mondo perfetto. Se fossi abbastanza giovane, libera da legami e responsabilità non avrei paura alcuna di mettere in discussione la mia intera vita e partire per lidi migliori.

Ma sono qui, incastrata fra due mondi, nè giovane nè anziana, col pensiero dei miei vecchi che forse tra poco non godranno più di una pensione e per mia figlia che non è ancora pronta ad affrontare il mondo. Obbligata ad amare un paese che le tenta tutte pur di farsi odiare. Prigionia che mi logora, ma che al tempo stesso mi rinforza. E se devo a tutti i costi amar questo paese, per lui scelgo la via della speranza, l'unica luce che si sia mai affacciata alla mia porta. Quella porta ora l'ho spalancata e la gabbia si è un po' dileguata.

Io resto qui, ma la mia speranza vola. E credo in voi. Siamo qui solo per questo per evitare questo disastro siamo proprio tutti stanchi di veder che ogni giorno Chi si commuove sono io che ogni giorno leggo i vostri pensieri e vi trovo tanta rabbia, delusione, speranza, cuore, tutti espressi in modo diverso ma tutti segni di un profondo attaccamento a questa povera terra.

Lo avevo scritto tempo fa e qui lo ripeto: Imprigionati, ma vogliosi di un cambiamento ancora possibile. Non te lo ordina il medico. Morirei per il mio Paese. Quando lavoro fuori dico orgoglioso di essere italiano. Il mio odio e la mia ferocia va nei confronti di chi ha rovinato il mio Paese. Ma il mio Paese è il più bello del Mondo.

Perché è quello in cui sono nato, perché è quello che mi fa piangere, ridere, incazzare E se qualcuno fa Italia-ladri-mafia-Berlusconi, gli arrivano due ceffoni. Come già ho fatto. Tua figlia sta crescendo nel Paese più bello del Mondo. Tra una lirica e una prosa spesso trovi perle a iosa e si smettesse con tanto urlare si capirebbe ch'è più efficace Sul sito del FQ ma probabilmente anche da altre parti girano un sacco di troll falsamente nascosti.

Fasnno parte del Movimento Dei Caproni. Avevate dubbi che dei Bene ora avete le prove! C'è un gruppo di persone che ha addirittura la spavalderia di firmari apertamente contro il m5s in modo organizzato. Se volete vi faccio anche i nomi. Un bel post su questo? Postano un numero spropossitato di commenti io avevo fatto una statistica ma non è aggiornata. Questi giornali, senza contributi governativi e senza la pubblicità delle grandi lobbie economiche non sopravviverebbero una settimana.

Ciao, potreste per favore creare all'interno del blog un'area dedicata alle proposte di legge presentate dal Movimento 5 stelle in Parlamento? Credo sarebbe molto interessante ed utile per i cittadini avere sotto gli occhi l'operato dei propri rappresentanti, senza dover andare a cercare queste informazioni sui siti della Camera o del Senato. Salve a tutti il problema che preme a tutti a quanto pare e' la partecipazione televisiva a dei programmi tipo ballaro' 8 e mezzo o servizio pubblico.

Su questo abbiamo un handicap non di poco conto nel senso che ci si trova di fronte politici di professione abituati a parlare prima in riunioni poi in assemblee quindi abituati a parlare a un vasto pubblico insomma dei professionisti. Avendo partecipato alle parlamentarie mi reputo fortunato per non essere stato eletto , non avrei saputo gestire la cosa e come me tanti altri che si sono trovati all'improvviso sotto le luci dei cosiddetti riflettori, penso che questo sia stato il motivo per il quale Grillo ha vietato le apparizioni televisive avrebbero nuociuto al movimento una scelta senzata e dovuta.

Adesso tocca pensare a come ovviare al problema: Abbiamo dei ragazzi e ragazze in grado di farlo tipo Di Battista, Di Maio lo stesso Grillo che potrebbero fare degli interventi per dire le cose come stanno davvero ,spero Beppe ci faccia un pensiero. Buonagiornata a tutti Chapeau a Giulia Sarti per essersi recata a Palermo.

Ieri ho provato scoramento, e molto. Ma riflettiamo sui dati reali e ci rendiamo conto che i media stanno riempiendo di merda il M5S con maggiore infamia di prima, dipingendolo come l'unico sconfitto. Questo non è vero. Se molliamo, il paese, già in larga parte in mano a mafiosi di merda e coglioni che li votano, sarà ancora più in mano a mafiosi di merda e coglioni che lo votano.

E' questo che vogliamo? O dobbiamo tutti espatriare? Sono stati degli errori, è vero. Ma se poi da questi errori, a cui si porrà rimedio, troveremo una strada che ci porterà a governo del paese?

La vita è fatta di alti e bassi. Quando si cade, non puoi fare altro che rialzarti. E' veramente incredibile che sia solamente il Movimento 5 Stelle a dover giustificare la provenienza dei contributi elettorali, la destinazione dei proventi ed i nominativi dei benefattori. Ora vediamo se pubblicano i loro finanziatori il pdl e il pd-l Ah già siamo noi!!!! E' inutile cercare un unico fattore del risultato deludente del M5s.

Le colpe sono tante. A cominciare dai senatori eletti che il secondo giorno di parlamento hanno fatto un casino con Grasso ok errore in buona fede ma errore che peraltro ha fatto apparire il M5s come un partito comandato da Grillo. Beppe successivamente non ha capito che se da una parte era impossibile appoggiare il PD, dall'altra come poi abbiamo fatto con Rodotà bisognava fare una proposta concreta, proporre un nome come premier, non solo il programma.

Continuiamo con le colpe degli eletti pochi che hanno iniziato a lagnarsi della diaria bravi!!!! Poi mettiamoci un pizzico di testa di cazzo alla Mastrangeli perchè per esperienza personale vi dico che Mastrangeli lo conoscevo già ed è un testa di cazzo. Una stampa che incessantemente martella ogni giorno stravolgendo la realtà.

Ma poi, signori, mettiamoci anche l'incapacità degli Italiani di capire: Pensavate di sentire le mirabolanti gesta del m5s esaltate per telegiornale? Tutti i media hanno riportato l'assenza dei parlamentari durante la discusssione della convenzione di Istambul, ne avete sentito uno dire che gli unici presenti erano quelli del M5s? In tre mesi i partiti sono costretti a parlare di costi della politica, reddito di cittadinanza, liste pulite ecc Cosa volevate di più in tre mesi?

Dobbiamo risolvere un problema importantissimo, che abbiamo: Di questa siamo assolutamente carenti. Sappiamo SOLO dal Blog di Beppe e solo poco di quello che fanno i nostri centosessantasei rappresentanti in parlamento. I nostri devono organizzarsi meglio. Noi stessi che continuiamo a scrivere sul Blog, sembriamo più eremiti alienati che persone facenti parte di un Movimento vivo e produttivo.

A Beppe chiedo di far funzionare meglio La Cosa. Spesso funziona a tratti, quando funziona, e sopratutto non c'è alcuna possibilità di farglielo sapere, nonostante lo spazio: Grazie e sempre col M5S. A tutti il movimento quello Vero smettiamola anche noi di cercare capi espiatori basta! Bisogna capire perchè l'ha subita e cos'è successo dalle elezioni politiche a quelle comunali di oggi.

La responsabilità, unica a mio avviso, è che l'Italia tutta ormai ha visto in tv gli onorevoli grillini ed ha tratto le sue conclusioni che ha espresso nel voto dell'altro giorno. Voto che poteva essere ancora più disastroso se l'affluenza fosse stata più alta, perchè si sa che i grillini sono gente che va a votare e non sta con le mani in mano aspettando la santa provvidenza. Cmq tornando al perchè della sconfitta, è inutile nascondersi dietro un dito, gli onorevoli scelti hanno commesso gaffe innumerevoli , si sono lasciati sedurre dai soldi e ancora oggi no si sa chiaramente chi e quanto sarà ridato indietro la gente ricorda!

Si è fatto un sondaggio per l'espulsione di un povero cristo e non si sono fatti sondaggi importantissimi, vitali, per la linea da seguire del movimento.

L'integralismo non paga mai! Altro errore è stata la mancata elezione di Grillo, in parlamento avrebbe tenuto sotto controllo i suoi e avrebbe dato visibilità e autorevolezza al movimento e di certo avrebbe fatto meglio di miss gaffes e mr smentita 2 persone che tutto potevano fare tranne quello che stanno facendo.

Un amico mi diceva di non votare e di non credere nel m5s perchè partito liquido e perchè si sarebbe rivelato un fuoco di paglia, spero che alla lunga abbia avuto torto, ma per ora ci ha azzeccato in pieno.

Oggi senza le scelte fatte, si poteva stare al governo, si poteva avere un presidente della repubblica migliore di questo, si stava seduti nelle stanze dei bottoni e le comunali sarebbero state un successo. La domanda, provocatoria, è: Solo per essere precisi non è una polemica.

Ma perche' questi pennivendoli non pubblicano i proventi deipadroncini per cui lavorano. Dopo quello che è successo.. Cari amici, scusate ma sento parlare di TV e vedo che ce la facciamo addosso al solo pensiero. Dite che bisogna trovare uno forte, preparato, ci massacrano, ci tritano, bisogna che ci vadano dei super esperti, ecc. Eppure in TV ci vanno o ci sono andati.

Voglio dire, dai, non servono mica dei premi nobel per partecipare ad una trasmissione ed esporre le proprie idee. Da piu' parti arrivano queste critiche ma le ritengo un po' generiche. Chi le fa si limita a dire "hanno deluso", allora chiedo ancora, cosa dovevano fare i portavoce per non deludere chi li ha votati? I voti raccolti, ritengo, siano frutto di una approvazione e vicinanza delle proprie idee al programma del m5s ma questo per essere messo in atto ha necessita' di avere una maggionza assoluta o comunque alleati.

Gli italiani si sono "sforzati" ma non abbastanza per cambiare, quindi ritengo che non si possono addossare le colpe del non cambiamento ai parlamentari 5stelle. E non ritengo nemmeno che ci siano state delle proposte realmente sincere e concrete da parte degli altri partiti per le quali la scelta del m5s sia potuta essere quantomeno discutibile.

Dobbiamo solo prenderea atto della situzione e lavorare, ognuno nel suo piccolo e per chi ne ha veramente voglia,nonostante il ciclone di tutto che ti viene costantemente in faccia e anche quando le speranze vacillano fortemente, lavorare sulla strada intrapresa. Non ce ne sono altre! Comunque siamo sempre in tanti. Ultima riflessione, condanno fortemente coloro i quali e sono molti, sanno solo lamentarsi e decidono di non votare perche' "tanto sono tutti uguali" e non si sforzano nemmeno di capire che per avere un'opinione e fare delle scelte bisogna fare il "sacrificio" di informarsi veramente sul mondo che gli gira intorno e non accettare il "cotto e mangiato" che viene propinato dai media tradizionali.

Ma questo non si puo' certo fare continuando a seguire solo X factor e co. Io, non son vecchio ma qualcosa di diverso, io son antico seduto su questo trono un tempo d'oro, nel buio osservo le mie sale vuote, le ragnatele, le stuole dei fantasmi Io, non son vecchio, son indistinto, son eterno seduto sulla rupe, assorto La pubblicazione dei nomi dei donatori dopo il voto amministrativo è la resa del M5S.

Chi resterà dovrà cambiare nome al Movimento diventando un partito tipo Italia dei Valori o Sel. Il M5S era un'idea, il sogno di cambiare il sistema di vita delle persone.

Farsi governare da solidarietà, onestà, buonsenso. Le persone ci hanno seguito fino a quando hanno capito che lo volevamo davvero realizzare quel sogno. La certificazione del fatto che se ci seguivano avremmo davvero cambiato le cose l'hanno avuta quando non abbiamo fatto l'alleanza col PD dopo il voto di febbraio. Le masse hanno preso davvero coscienza di cosa era il Movimento e hanno scelto di non cambiare.

Grande tristezza ma il Movimento 5 Stelle, quello vero, non esiste più. Beppe, mille volte grazie, ma torna ai tuoi affari, di cuore. A riveder le stelle Ho avuto la sensazione che Grillo avesse scritto questo messaggio per dire basta, per arrendersi No il messaggio non mi piace perché dà ragione ai giornalisti e agli sciacalli che sperano solo nel declino e l'annullamento del sogno che ha mosso i cittadini a fare politica attiva, invece di subirla Ora so che Marco Fratini ha donato 35 euro al m5s e la famiglia Riva 98mila euro al Pd.

Una delle centinaia di informazioni in mio possesso per decidere chi votare. Oppure riportano cose distorte. Significativo di quanto stiamo dando fastidio è l'esultanza sul nostro calo 8 paghiamo di inesperienza e disorganizzazione che rallentano il nostro lavoro politico siamo pionieri di un progetto politico nuovo , ci serve un po di tempo 9 il lavoro parlamentare è iniziato da due settimane , un po poco per dare sentenze 10 in poco tempo ne abbiamo mandati molti a casa e li stiamo constringendo a parlare di alcuni dei nostri temi.

Chiunque dovrà fare i conti con noi dentro le istituzioni. Siamo liberi di dare una mano ai cittadini e comitati fin'ora mai ascoltati. Man mano usciranno fuori le nostre proposte e il nostro lavoro. Molta parte dell'astensionismo è dovuto all'estrema velocità del cambiamento. L'ho già detto, cazzo! Sei il nuovo Morfeo Invece a mio parere bisogna consolidare la identità del M5S con la proposizione e sviluppo delle idee e l'utilizzazione della forza bruta del mandato parlamentare per far saltare tutti i piani di sfruttamento ulteriore di questo esausto paese.

E' un progetto a lunga scadenza non bisogna avere fretta e quando finalmente anche la pazienza degli italiani conniventi sarà esaurita, come accaduto in passato con le idee illuministe, rimarrà l'unica proposta credibile. Il crollo dei partiti I dati che non vi mostrano: Si parla tanoto di flop del M5s, ma sapete voi come si svolgono le elezioni amministrative al sud?.

Per cui molti cittadini nemmeno sapevano che il M5S era in corsa per il candidato sindaco. State tranquilli che alle politiche cambia totalmente la musica. Ecco, finalmente qualcuno che le dice queste cose, grazie. Segnalo anche a te questo link. Sono contenta per la beneficenza ma sarebbe stato meglio dare un supporto ai ragazzi di tutta Italia che avrebbero potuto far vedere cosa fa in parlamento il movimnto 5 stelle i e cosa succede in Italia , nel nostro caso non riusciamo a trovare un luogo dove riunirci perché anche quando troviamo una sala poi con scuse velate ,ci dicono che non possono più ospitare i in verità sempre per forze politiche avverse.

Quindi anche se non appaiono i nostri nomi siamo quelli che hanno sostenuto le spese a livello locale per diffondere la voce del movimento. Beppe ha ragione su tutto,come al solito e capisco la delusione ed anche la rabbia che condivido con tutti voi.

Io credo che sia giunta l'ora anche di dichiarare guerra ai Media e ai Giornali di regime oltre che alla casta che da ormai da troppi anni distrugge questo paese! L'elmetto io ancora non l'ho tolto! L'unica soluzione per uscire dalla crisi, ma alcuni economisti ancora non lo capiscono http: Signori vi prego non facciamo il loro gioco, lasciamo che siano loro a contare le figurine, noi abbiamo cose più importanti di cui parlare, non dimentichiamoci della situazione economica, sociale e culturale del paese.

Occhi aperti in parlamento perchè ora approfitteranno per far passare qualsiasi cosa. Beppe istituisci delle tavole rotonde virtuali per affrontare i problemi del paese e dare una risposta con i fatti alle loro millantate polemiche.

Spatuzza ha detto qualcosa ma ancora non basta.. Piena solidarietà ai magistrati veri e soli servitori dello stato, nonostante chi li vuole a tutti i costi delegittimare per i suoi sporchi disegni.

Nelle televisioni politicizzate e drogate? Per fare la fine del partito di Di Pietro che è stato polverizzato in poche ore da Report di Rai3 e dalla Gabanelli? Vogliamo fare la stessa fine? Questi sanno usare tutti i trucchi, zoom, telecamere, grandangoli, effetti speciali, primi piani, fuori onda La comunicazione non è solo televisione e non paga, questi partitivu che sono da matttina a sera seduti davanti a voi, hanno perso milioni di voti in pochi anni Resta comunque il fatto che finora il M5S in TV ha fatto quasi sempre la figura del cioccolatino.

Bene fa Beppe a vietare la presenza nei talk show, infatti chi vi partecipa non si accorge che è come un agnellino circondato da lupi rapaci. Gli stessi conduttori sono al soldo della loro rete e del burattinaio - individuo o partito - che la possiede e nella migliore delle ipotesi se il 5stelle vuole spiegare meglio, gli si toglie la parola colla scusa della pubblicità incombente.

Quindi TV solo a gente coi coglioni! La crisi che morde e da cui non si uscirà, in quanto siamo legati ad un Europa razzista, rivelerà ai cittadini che ci vedono come movimento di protesta, anche movimento di proposta. Puntiamo sulle nostre proposte, più piazze e più banchetti Purtroppo si sta verificando, e dobbiamo tenerne atto che non tutti seguono il nostro blog. Gli elettori sono divisi in troppe fasce e non sanno nemmeno come si ci arriva al blog ma anche molti non lo vogliono fare o non gliene frega piu' di tanto perchè su internet vanno solo per cazzeggiare in tutti i modi.

Io da parte mia ri-condivido o posto,insieme a tanti amici, in tutti i modi su Facebook e Twitter per cercare di aprire gli occhi agli occulti che non vogliono capire cosa stiamo facendo in questo momento e abbiamo creato non tutto il marciume inculcato dai media e giornali. Percio' da parte mia proporrei a cercare un sistema piu' limpido e chiaro fatto a posta per tutti coloro che non riescono o non vogliono riuscire a capire il M5S.

Quindi vai a fargli capire la rendicontazione M5S,e cosa e chi si aiuta con i soldi in esubero. Anche questa me la sono segnata come quelle che venivano da Rho e da altre localita'. Se vedete in rete gli interventi del 29 aprile dopo l'insediamento di Letta, son tutti buoni interventi..

Bisogna vedere il lato positivo di ogni cosa!!!!! Trovo che ci siano troppi commenti fanatici. Probabilmente è vero che ogni gruppo partito o movimento che sia ha un proprio "zoccolo duro" costituito da gente che oramai vi ha dato la propria testa e la propria anima, rinunciando ad un proprio spirito critico. Questo lo puoi vedere nelle piazzate della Lega a Pontida come nella messinscena delle scope all'indomani dei loro recenti scandali economici , come del PDL, come nel PD ed in ogni altro partito o movimento, compreso il M5S.

In politica proprio no, poichè determina scelte politiche fatte oramai di pancia anziché con la testa, per indiscutibile fedeltà ad un partito movimento o ad un uomo solo il Bossi, Berlusconi, Grillo, Di Pietro di turno libero, a quel punto di dire o fare quel che vuole: Nel caso specifico del M5S, se cominciasse ad identificarsi non in un uomo solo ma in diverse figure autorevoli che magari ci sono già ma devono solo emergere avrebbe solo da guadagnarci.

A livello locale oltre a un Grillo che girava strepitando per l'Italia serviva forse che magari sullo stesso palco di Grillo il candidato spiegasse quali piccole cose avrebbe fatto o almeno tentato di fare per la città in cui si presentava.

Comunque credo che, alla lunga, trasparenza, coerenza ed autorevolezza pagano sempre, anche se, nella crescita di medio-lungo periodo vi fossero flessioni, come è avvenuto adesso. Si vede che lei è poco informata perchè ad ogni comizio i candidati dicevano cosa avrebbero fatto se fossero stati eletti, ma probabilmente lei guarda solo la tv e queste cose non facevano vedere quanto queste cose, le tv fanno vedere Beppe che urla per dare una immagine di persona prepotente o altro ma la realtà è un'altra cosa!

Più di dieci parlamentari M5S pronti a formare un gruppo indipendente! Tra due settimane, quando alle amministrative in Sicilia M5S non ripeterà il risultato delle politiche, ne saranno almeno 30! PER avere espresso la mia opinione punti di vista e osservazioni Siamo in una autentica guerra, per fortuna senza armi.

O deve trovare tra i parlamentari quello adatto a farlo. Si deve partire dal metodo di scelta dei nostri pur bravissimi in volontà e impegno ma carenti, secondo me, in organizzazione e dialettica. E' carente anche per noi che pur frequentiamo il Blog. Qualche cosa bisogna inventarla e trovarla.

Al punto in cui siamo il Blog non basta assolutamente ed è evidente. Io sono disponibile, nel mio piccolo. Salve , ho votato M5S e credevo tantissimo in questo movimento , era un sogno per me , ma purtroppo la mancanza di umiltà e la rigidità di alcune scelte hanno portato il tutto a far si che la gente guardasse altrove.

Avevate la situazione in pugno potevate realmente cambiare le cose una volta per tutte , invece no! Avete deciso di continuare con lo scontro , su tutta la linea.

La verità e che la gente non vi ha votato perchè avete deluso tutte le aspettative. Gianluca, lo sai che abbiamo proposto al PD più cose che ci ha sbattuto in faccia? Ineleggibilità di Berlusconi, Rodotà, rimborsi elettorali CHi è che ha ricevuto il niet? Noi o il PD? Appoggiare un governo bersani avrebbe significato fare da stampella al solito governo che avrebbe fatto le solite cose.

Per gli artigiani cosa abbiamo fatto? Già restituire i finanziamenti non dovuti Sono tasse in meno che devi pagare tu. Gianluca, non hai tutti i torti. Purtroppo moltissime persone hanno pensato che il miracolo fatto principalmente da una sola persona, Beppe, si ripetesse in eterno. Liberi al punto che, nemmeno il tempo di bere una cosa al bar, mi voltai e vidi che Guy era stato abbordato da una delle lavoratrici del Down By Law.

Mi appoggiai al bancone per seguire la scena. Guy era troppo preso nella sua parte di ambasciatore di 2 Dualità per liquidarla. Quando suonavamo in giro, cercava di prestare attenzione a qualunque persona lo approcciasse. Li raggiunsi facendo un largo giro, fino a mettere una mano sulla spalla di Guy. Ho provato a spiegargli che in quanto più anziana, nel gruppo sono io che porto i pantaloni, ma ha detto che lui con le donne di queste faccende non ci parla.

Ci capivamo al volo su certe cose. La bloccai prima che avesse modo di ritirarsi. E tu come ti chiami? Capii che si chiamava Andrea. Andrea De Accm, o qualcosa del genere. Era una stangona di un metro e ottanta più tacchi. Fisico da fotomodella insomma. Il look invece era più consono al marciapiede che alla passerella. Un top laminato in argento, minigonna con cintura ornata di perline taroccate e stivaloni che le arrivavano al polpaccio. In testa, una parrucca esageratamente posticcia, una lunghissima cascata di capelli biondi appartenuti a chissà chi.

Le feci qualche altra domanda. Scoprii che aveva ventidue anni ed era in Italia da tre. Ad Andrea De Accm quella vita andava a genio perché la considerava un grosso miglioramento rispetto a come se la passava in Ucraina. E quando vai in spiaggia ti togli tutto? Sarai sicuramente uno schianto anche in costume.

Gli uomini ti faranno mille complimenti. E vengono qua, tanti. Non vengono a dirti quanto sei bella? Donne non lo dicono. Ti vedono come una minaccia, una loro nemica. Hanno paura che i loro uomini non le guardino più dopo che hanno visto te.

Per questo sei segregata qui dentro. Gli uomini si godono la tua bellezza e tornano dalle loro donne facendo finta di nulla. La sua aggressività di adescatrice si era del tutto sgonfiata. Mi allontanai a malincuore da Andrea De Accm per andarmi a sedere accanto a Guy. Il suo segreto era la consapevolezza del suo fascino, la sicurezza di riuscire a piacere agli altri.

Mi sembrava sempre ci fosse qualcosa che non andava in me. E soprattutto meglio dei cazzettini flaccidi dei suoi clienti. Ma giustamente voleva esser pagata e ci siamo lasciate da amiche. A parte la camicia bianca, sopra avevo un gilet aperto e, sotto, gonnellino e collant. Tacco alto e makeup pure quelli di prassi. Scendemmo le scale mano nella mano; nella semioscurità della sala concerti del Down By Law avanzammo rapidamente, e senza dare a nessuno il tempo di identificarci apparimmo sul palco.

Era determinato a non lasciarne inevaso neppure uno. Ridiscese per primo, mentre la sua collega, sfilatasi la camicetta, si lamentava che quel reggiseno la strizzava troppo durante il live.

Lui, invece, faceva di tutto per non vederli. Non si era mai spogliato completamente di fronte a lei, e quando lei con naturalezza accennava a denudarsi in sua presenza, si voltava di scatto in direzione opposta, o usciva dalla stanza.

Ad ogni modo, Vicni decise di dargli retta. Si tolse il reggiseno, mostrando allo specchio le sue curve appena accennate e i capezzoli che apparivano ancora più scuri, contornati dalla sua pelle lattea. Guy era intanto alle prese con tre ragazzi e due ragazze, tutti sostenitori del crowdfunding. A un certo punto, al capannello creatosi nei pressi del banchetto merchandise si aggiunse un uomo.

Guy lo aveva notato a inizio serata, intento a confabulare con una delle prostitute. A giudicare dalla fisionomia, doveva essere un cliente abituale, che poche altre occasioni avrebbe avuto di scopare una figa di quel rango senza un esborso economico.

Era alto e scheletrico, tanto da sembrare un malato terminale piuttosto che un ultracinquantenne male in arnese. Indossava un logoro giaccone imbottito e un cappellino con visiera. Il dj set rimbombava in pista, mentre il cosiddetto salotto consentiva alla combriccola di discutere con tranquillità. In realtà, parlava da solo a voce alta. Stava inoltre armeggiando sul telefono, un apparecchio antidiluviano col display a cristalli liquidi in bianco e nero che consentiva a malapena di leggere gli sms.

E nel digitare, proseguendo nel suo monologo, faceva risaltare una miriade di tic facciali. Ci vengo spesso in questo posto, e anche in altri posti qui in zona dove fanno concerti. Non vi conoscevo, vi ho visto stasera. Poi venticinque anni fa sono emigrato qui e non ho più trovato persone per suonare.

Come mai, non sei riuscito a trovare la gente giusta, qui? Persino le foto apparivano più scure con lei in campo. Guy e Vicni si ritrovarono soli. Disfecero il banchetto e tornarono in sala. Lui teneva sottocontrollo il tasso alcolico nel sangue e non era troppo sbalestrato. Scrutava gli avventori, ammiccando a chi passava nei paraggi, escluse le escort che ancora si aggiravano alla ricerca di tiratardi da spennare per qualche minuto di lascivo su e giù.

Risalirono soltanto a fine serata. Allo stesso modo, girano i nostri turni alla guida della Luna. Oggi a me, domani a te. Guy era seduto sul suo letto.

Sembrava si fosse improvvisamente ritrovato un macigno sullo stomaco e avesse urgente necessità di scostarlo da sé. Le ragazzine almeno te la darebbero gratis. Quelle dopo che si sono stropicciate due secondi a favore di smartphone , poi battono subito in ritirata. Voi donne non capite proprio un accidente! È pieno di uomini che ve lo piallerebbero da ogni parte e perdete tempo con i gay.

Io invece alle donne incuto timore, si ritirano nel loro guscio ogni volta che tento di avvicinarmi. E non è vero che spaventi le persone. Le donne, proprio no. Non vorrei essere donna, non vorrei essere lesbica, non vorrei essere musicista. Magari una persona più normale, tra virgolette.

Anche potendo, non farei mai a cambio con quello che sto vivendo, che stiamo vivendo adesso! Svegliami al momento che dobbiamo ripartire. Nel giro di qualche ora, sarebbe sorto un nuovo giorno a illuminare il loro cammino. E a come sarebbe stato doloroso il momento in cui tutto fosse finito. Il luogo di ritrovo era il piazzale antistante. Lo so che vi stanno sulle balle, ma ognuno deve fare la sua parte. Noi facciamo la nostra, voi fate la vostra e loro fanno la loro. Che mentre guidava, aveva messo il vivavoce per farmi ascoltare la ramanzina.

Ti faccio chiamare da Vicni appena ci rimettiamo in cammino. Bacioni forti e chiari! Indie Italie era il male. Negli anni, era diventato il sito musicale italiano più autorevole del settore. I peggiori trend che dilagavano nel nostro ambiente erano fomentati sulle sue pagine, imponendo a tutti di fare musica secondo quei diktat del cazzo.

Chi non si adeguava veniva emarginato a colpi di stroncature o, peggio, di omertà. Non essere menzionati da Indie Italie equivaleva a non avere rilevanza nel giro. Era addirittura meglio essere stroncati, anche in modo trasversale, tipo: Il sistema vagamente mafioso con cui amministravano la musica era accettato da tutti gli addetti ai lavori, musicisti compresi.

Noi in realtà non avevamo problemi a prestarci a quel meccanismo, Guy in particolare era disposto a qualunque compromesso in cambio di visibilità, e io mi adeguavo. Forse gli attriti, almeno da parte nostra, erano iniziati quando avevamo pubblicato le prime cose, ricevendo attenzioni dalle principali riviste e webzine di settore, ad eccezione di Indie Italie.

La cosa peggiore era doverlo seguire su Facebook: Ovviamente, nessuno di questi orrendi post riceveva meno di duecento like. E raffiche di commenti ossequiosi, specie di musicisti, anche importanti, che gli leccavano spudoratamente il culo. Con quelle minacciose premesse, osservammo due tizi che ci venivano incontro a colpo sicuro.

Noi, i musicisti che dovevano essere intervistati, eravamo arrivati con una decina di minuti di ritardo. Nella peggior tradizione, il tipo camminava tre passi avanti alla collega. Per il resto, il concetto di nerd gli stava generoso. Aveva gli occhialoni squadrati tanto in voga tra i giovani, che facevano sembrare cretine persino le ragazze più interessanti, mentre gli uomini ci facevano tranquillamente la figura dei babbei.

Lui infatti ci faceva tranquillamente la figura del babbeo. Cercai di distrarmi tramite la contemplazione della tipa. Mi resi conto che camminava a ruota di quel tordo perché aveva evidenti difficoltà di movimento. Era impacchettata in un abitino inguinale giallo canarino dove non sarebbe passato uno spillo, tanto era attillato. Aveva i capelli corti, nerissimi, con la frangetta, e orecchini che facevano pendant con la collana.

Gli occhi parevano comunicare un misto di fastidio e disinteresse. Aveva la voce nasale e un accento indefinibile, non sembrava toscano. È da parecchio che non lo incontro in giro. Proprio per questo sono venuto insieme a Erbafel, la bravissima fotografa ufficiale di Indie Italie. Pure io mi accodai. Il mio nome si pronuncia alla francese. Per questo canto in italiano. Nel nostro primo disco avevamo esplorato uno spettro sonoro derivante più che altro dalle nostre precedenti esperienze musicali e dai nostri ascolti di gioventù.

Col passare del tempo, ci siamo resi conto che avevamo la possibilità di arricchire la nostra musica, non solo grazie alle royalty , ma anche con influenze non necessariamente riconducibili ai nostri background. In quel lasso di tempo, abbiamo sviluppato un nuovo approccio alla musica, che secondo me è tutto di guadagnato, ma inevitabilmente qualcosa del vecchio repertorio è stato accantonato in favore del mood che hanno adesso i pezzi di 2 Dualità.

Io sono rimasta a casa a lavare e stirare, ma soprattutto a scrivere musica e sperimentare nuove sonorità nel mio home studio. Quando Guy è finalmente rientrato, la preproduzione era già bella che fatta. Lui ha aggiunto le melodie, i testi e ha arrangiato qualcosa in modo diverso. Andammo avanti a giostrarci Varagano con disinvoltura.

Lui non aveva nulla da obiettare alle nostre argomentazioni, per quanto fossero assurde. Siamo stati bravi anche noi a fare una campagna efficace, con ricompense originali. Noi li adoriamo, i gatti! Possibilmente più in grande.

Questa è la nostra vita, questo vogliamo continuare a fare. Erbafel non aveva voglia di metterci a nostro agio e non ci dava alcuna indicazione. Quando ci riavviammo verso la Luna, Guy fece un verso gutturale simile a un conato di vomito.

Il nostro piano è filato liscio! Ottimo lavoro, mia sola divinità sconsacrata! Lo straniero conquistatore armato di chitarra. Ci stanno i posti, ci stanno le cose da fare. Se sta a lamentare che non ci sta mai nulla e non muove mai il culo da casa. Ma bastava un sorriso finanche abbozzato di Guy per precipitarlo in fondo alla pista. Vicni, al solito, lasciava a Guy onori e oneri in simili situazioni. E lui era ben felice di salire al proscenio. Fuori, si accese tranquillamente un cannone, facendolo girare.

A parziale consolazione, Guy si rivolgeva per lo più verso di lui, lisciandogli in continuazione la spalla a corredo dei propri discorsi. Inoltre, la sua serata sarebbe proseguita in connessione con la band: Il rituale della vestizione era molto importante per loro. Li estraniava dal casino, dai volumi alti della sala, dalla gente che andava e veniva.

Quasi come fare yoga, come Piero Pelù, o stretching, come Henry Rollins, o spararsi una sega, come Eminem. Per Vicni, nella girandola di vestiti che avrebbe avvicendato durante il tour, toccava al terzo e ultimo travestimento: Erano pronti a darsi al pubblico accorso quel sabato a vederli. In particolare, i ragazzi del crowdfunding si erano schierati in una prima fila credibile a poca distanza dai musicisti.

E anche gli altri erano coinvolti, persino Armendio e consorte azzardavano qualche passo di danza sul posto al ritmo dei brani più sostenuti macinati da Guy e Vicni. I reiterati sorrisi di Guy ricordavano quelli di Billy Zoom, chitarrista degli storici rocker californiani X. Guy, sentendosi sparare nel monitor le urla stridule della batterista, credette fosse un problema di bilanciamento suoni sul palco e fece chiari cenni al fonico affinché gli abbassasse il microfono di lei in spia.

Di fatto, con quella mossa per una sera perse inconsapevolmente il ruolo di cantante: La band aveva ingranato le marce alte, il pubblico era dalla loro parte ed era il momento di calare gli assi. Vedere tutti là sotto cantare la canzone, dalle due smaliziate ragazzine alla torpida coppia, fino ad altre persone che si stavano facendo avanti, riconoscendo le note di quella piccola hit, fu emozionante.

Come il primo giorno di prove, come la prima canzone che avevano scritto assieme, come il primo concerto di 2 Dualità. Oppure verso il nulla. Guy e Vicni avevano venduto dischi e gadget, firmato autografi e posato per foto, dispensando strette di mano e abbracci. Prendi subito la strada come per tornare indietro da dove siete arrivati. E non siamo ancora usciti dal parcheggio del Bencivenga… Destra o sinistra? Aveva avuto il sospetto di aver a che fare col classico finto alternativo campato dai soldi di famiglia.

Perché non entrate un minuto? Che comunque non si fecero attendere. Ci dovreste stare tranquillamente. È una specie de divano letto. Svuoterebbero il loro piatto per riempire il nostro, se noi non avessimo nulla da mangiare. Ci cederebbero il loro letto, andandosi a rincalcare su una poltrona. Quando penso a queste cose, quasi non mi sembra vero! Sapere di averti relegato di là non mi farebbe dormire! Nel più profondo imbarazzo di due terzi dei presenti, andarono a letto. Tu stai nel mezzo.

Al buio, tutti sottomessi alle capricciose direttive del frontman di 2 Dualità, rigidi si strinsero in quel letto che faticava a contenerli. Nel dubbio, rimase impalato. Erano bastati pochi, sapienti movimenti di quella mano a farlo godere. Trascorsero ancora parecchi minuti prima che Guy, che era sempre rimasto sveglio, passasse al contrattacco. Fu una manovra estremamente piacevole. Nessuno fece più movimenti sospetti. I tipi che fanno strage di fica nel nostro ambiente.

Il cielo era fuligginoso, il motore della Luna pure. Al risveglio, nessuno aveva fatto la minima allusione a quanto accaduto nottetempo. Nonostante avessero dormito rattrappiti in uno spazio angusto, erano di buonumore. Lei, in realtà, non aveva idea di cosa fosse capitato sotto le coperte tra i due maschi, pur essendo certa che Guy fosse riuscito a soddisfare in qualche modo i propri istinti.

Perché mi fai prendere questi spaventi, Guy? Eravamo sempre in tempo a tornare indietro a recuperarlo. Guarda che alla luce del sole, sarà molto più difficile. Non cercare scuse per rituffarti sulla tua preda. Il tuo assist è stato fondamentale per la piena riuscita del mio safari notturno! Con una carriera musicale in rampa di lancio, si erano detti che era meglio non uscire allo scoperto.

Quel pezzente laido prima di mandare online la nostra intervista ci farà rosolare sullo spiedo. Vediamo Instagram, gli hashtag … Niente. Twitter sulla fiducia non lo controllo nemmeno, aggiorno più tardi lo status e fine. Facebook… Tre nuovi mi piace sulla pagina.

Di te durante il concerto, a dire il vero. Hanno mandato in cancrena ogni cosa bella in Italia. Dal ventre infetto di quella sudicia lupa che aveva appestato il pianeta riempiendolo coi romani.

La quintessenza del romanaccio cine-televisivo. In effetti in qualcosa ci somiglia. I tipi che fanno strage di fica nel nostro ambiente sono completamente diversi. La tua è invidia, caro il mio Guy! Poco sangue nelle vene, quella è la chiave. Che per nostra fortuna è comunque apprezzata dalle tipe.

Smettiamo proprio ora che incominciavo a divertirmi? Le mie cose sono le nostre. Sono il gruppo, tutte le mie cose ruotano intorno a questo, a noi due. Proprio per questo te ne sto parlando. Non abbiamo nulla al di fuori di questo progetto. E non so se sia la cosa migliore. Guy iniziava a essere in difficoltà nel guidare, ragionare, ascoltare e parlare allo stesso tempo.

Le chiese di rifargli il punto della situazione sui finanziatori del crowdfunding che avevano dato conferma della loro presenza quella sera. Da principio, faticava ad assimilare il senso delle risposte della ragazza. Poi fu più presente a sé stesso. Inveire contro quei bastardi aveva un effetto catartico. Al primo imbottigliamento nel traffico capitolino somigliava nuovamente al Guy di sempre. Un moto interiore paragonabile al venire sbatacchiato per la stiva di una nave col mare in tempesta. Metter piede sul suolo romano era ogni volta un immane supplizio.

Avevo superato parecchi ostacoli nella mia vita. Non ricordavo il momento in cui il mio odio verso i romani era divenuto viscerale. O forse a furia di sentire quelle vociacce, in tv, al cinema, e averci a che fare ai concerti. Tirando le somme, ci sarebbe stato un pienone.

Condividemmo online una foto in cui eravamo di spalle, appiccicati alla fiancata della Luna tipo uomo e donna ragno. Speriamo di riuscire a piantare nel terreno la nostra bandierina: Vi odiamo e vi auguriamo le peggiori sofferenze. Tu sei quello easy e superpositivo, io la bastiancontraria per antonomasia. Feci un respiro e indossai la maschera. Feci un saluto convinto e generalizzato alla dozzina di persone già presente e ci trascinammo in zona palco per accatastare la strumentazione in attesa di istruzioni.

Il tempo di sdraiare la custodia della chitarra e di ripartire assieme a Vicni per il secondo round, ci venne incontro un tipo tutto scoordinato, ingobbito nel suo metro e novanta abbondante, secco e inguainato in un piumino blu abbottonato fino al mento.

Camminava barcollando, col testone riccioluto che ondeggiava in balia dei suoi squilibri psicomotori. Aveva gli occhiali e la faccia da addormentato, col labbro pendulo e la bocca semiaperta. Sempre col molesto Cecchia che si aggirava come un avvoltoio intorno a noi, vedemmo apparire un manzo sulla quarantina, con pochi capelli ingrigiti sulla testa ma allungati dietro, lo sguardo assente e un costume di Halloween da conte Dracula come uniforme di lavoro.

Avremmo potuto impuntarci e minacciare che non avremmo suonato a quelle condizioni ridicole. Ma ci avrebbero probabilmente indicato la porta. Questi tizi, diceva, erano una versione più acustica e più elettronica di 2 Dualità, e avevano addirittura avuto il privilegio di sentirselo confermare da Cecchia in persona, che incontrandoli prima di un concerto li aveva accostati a noi.

Naturalmente, nel suo parlottio indecifrabile non riuscii nemmeno a intuire a quale accidenti di gruppo si riferisse. A un certo punto, mi alzai. Avevo visto entrare delle persone e decisi di andargli incontro. La comitiva avanzava compatta su due file, come uno squadrone della morte della musica. Portava un giubbotto di pelle, aperto su una maglia a righine bianche e azzurre, che faceva intravedere pettorali e addominali da palestrato.

Ci strinse la mano con apparente affabilità. I musicisti calciofili erano una tipologia umana che faticavo a comprendere. Stanno ancora addobbati negli spogliatoi!

Il fornicatore, pingue di vanagloria calcistica, mi prese poi in disparte. A quer punto ce ne stanno tante altre da sfamà. Dice che ne vale la pena. Siamo una coppia aperta noi due, tesorino, lo sai. Rieccolo che torna alla carica. Facciamo pari o dispari per chi se lo deve sciroppare? Solo moine da decerebrati.

Coraggio bellezza, è ora. Se poi esci di qui ancora in sottoveste, abbiamo ottime probabilità di raddoppiare le vendite del merch! Ero sempre riluttante a uscire dal camerino subito dopo il concerto. Stavolta di più, al pensiero di ritrovarmi assediata da quei vermi striscianti. Rimasi un ultimo istante ripiegata sulla poltroncina, col capo chino.

In realtà Guy non stava reclamando un pompino. Era un chiaro segnale per rompere gli indugi e andarcene. Dovevamo soltanto recuperare gli effetti personali e filare. Accolsi per metà il suggerimento di Guy: Ma tenni fede al mio ruolo. Uscimmo mano nella mano dal camerino. Superammo i secondini tirando a diritto.

Dalla porta sul retro stavano rientrando i membri della band. Sono già praticamente mezza nuda. Era quanto di più vicino a un bacio potessi ricevere da lui. Facendoci strada in un And Vedy Tea Oh gremito, raggiungemmo la zona deputata al merchandising.

Chi rimane qui fisso? Tipo per andare in bagno o a bere al bar o fuori a fumare. Era una delle poche certezze della mia vita: Riuscii a resistere e pian piano a calmare i nervi. Dopo qualche minuto, mi girai in direzione della sala, richiamata dal boato del pubblico.

Batterista, bassista, che aveva davanti a sé anche vari trabiccoli elettronici, tastiera e campionatore, e chitarrista. Si schierarono a ventaglio, lasciando un vuoto nel mezzo.

I fan continuavano a vociare. Un minuto di musica ed ecco apparire il cantante. E le ovazioni tornarono a coprire i suoni che uscivano dalle casse. La silhouette del fornicatore dominava la scena.

I musicisti facevano la figura della backing band di un artista solista, impalati e tenuti in disparte dalla debordante personalità del leader. Mi venne accanto, sorridente ma taciturno nel marasma sonoro. Alla fine della terza canzone decisi di provare a fare un giro. Il locale era completamente impacchettato, era impossibile muoversi in libertà.

Non andai oltre il bancone del bar. Presi da bere e mi misi a guardare. E anche a riflettere. La sala, illuminata soltanto dalle luci di palco, era un magma di teste e mani che si agitavano senza sosta. Il quale alternava balletti sincopati da epilettico a pose statuarie, di certo per consentire alle sue fan di ammirargli il fisico e magari immortalarlo senza che le foto risultassero mosse.

Ogni dettaglio della sua performance era evidentemente ben studiato: Girai i tacchi, non prima che Tazio Bautista detto il fornicatore approfittasse di un break strumentale per lasciarsi cadere in braccio alle prime file e fare surf sulla testa della gente, che in estasi lo faceva fluttuare avanti e indietro, fino al ritorno sul palco.

Fosse stato inghiottito dalle sue allupate fan, sarebbe stato un gran finale di concerto e soprattutto di carriera. Ma era riemerso e ce lo saremmo ritrovati tra le palle chissà per quanto. Noi per molti siamo una novità. Non vedo signore nei paraggi. La più elegante di queste troiette ti spara un bel rutto mentre sta per prendere in bocca il cazzo del suo tipo. Ce ne sono fin troppe di queste cretine su cui impratichirsi nel tiro al bersaglio.

E non solo a Roma. Stiamo per avere visite, a quanto pare. Uno era Nero Giardini, e faceva parte dei Brazilian Equinotio, famoso collettivo di area progressive. Esteticamente era un sunto delle peggiori caratteristiche di hipster, intellettuali bohemien e residuati degli anni Settanta: Era bolso e tarchiato, senza collo. Tommaso Inattesa lo avevo sentito nominare, era uno dei tanti cantautori della nuova scuola romana.

Se già la vecchia scuola era penosa, questi rampolli facevano addirittura rivalutare i loro inutili predecessori. Era vestito di tutto punto, giacca e cravatta. Faceva il galante, e siccome io gli avevo dato spago, nel senso che da principio ero stata ad ascoltarlo, e quindi secondo lui era un invito a insistere, mi mise alle corde con una mistura di cazzi suoi raccontati senza ritegno e domande puerili alla sottoscritta.

Me farebbe piacere se passi. E come lo finisco lo mando a li amici miei che lavoreno da un editore. Fui salvata dalla fine del concerto.

Vedendo la fiumana che si stava per riversare fuori, Nero Giardini e Tommaso Inattesa fuggirono per non dovervisi mischiare. Non erano tra i finanziatori del crowdfunding e non ci supportarono acquistando qualcosa al banchetto. Solo moine da decerebrati per farsi belli, noi qui noi là noi su noi giù.

Anzi, adesso ti calamito qui qualche altro fenomeno da baraccone che ci svolterà la serata! Guarda se non succede. Simbolicamente piazzata sopra la tazza del cesso.

Da fuori si udivano tenui pigolii di uccellini e un più sostanzioso sferragliare di mezzi motorizzati. Persino in bagno, tra spazzolini, flaconi di shampoo e creme struccanti, facevano capolino pezzi di batteria e vari cavi di alimentazione, mentre la valigetta con la pedaliera degli effetti di chitarra era stata simbolicamente piazzata sopra la tazza del cesso. Metti la sveglia alle dieci e venticinque. Anzi, la conversazione riprese quota. Abbiamo venduto più merchandising che nelle prime tre date del tour messe assieme!

Prendi il quoziente intellettivo di quelli che sono transitati al banchetto, fai la somma e verrà fuori una specie estinta di ornitorinco. A ben vedere, appariva ragionevole che le fossero state preferite altre femmine per soddisfare gli appetiti dei musicisti. Era una buzzicona di proverbiale rozzezza, con un cesto di riccioli biondi a sovrastare il viso gonfio ed esageratamente imbevuto di fondotinta e il fisico sfatto come nemmeno dopo sei gravidanze.

I jeans xl mettevano in risalto un culo altrettanto abbondante, e le braccia, scoperte da una maglietta con le maniche tagliate di traverso, erano poderosi rotoli di adipe.

Cioè, lei mi ha preso le mani e me la pigiate sulle poppe. Poi è passata al livello successivo, strusciandomi la passera sul pacco. Ti giuro che riuscivo a sentire lo sfrigolio delle cerniere lampo che si scontravano. Per questo sono riuscito a liberarmi e battere in ritirata. Mi sono scollato dicendo che se mi vedeva la mia fidanzata, tu nella fattispecie, era la fine.

Fosse successo a ruoli invertiti, sarei finito ar gabbio per molestie sessuali! Questi, peraltro, aveva proseguito a furoreggiare. Capiente era uno dei finanziatori del crowdfunding , venuto a incassare la ricompensa. Era un individuo cristallinamente anonimo, fatta eccezione per la proterva romanità. Liberi dai vincoli imposti dallo strapotere di Cecchia, avevano potuto sguinzagliarsi, tempestandoli di domande e richieste, la più pressante delle quali consisteva nel rivedersi e passare insieme la giornata seguente.

Tutti, infatti, davano per scontato che 2 Dualità avrebbero trascorso il day off nella città eterna. Con fermezza ma fingendo rincrescimento, Guy aveva frustrato i loro piani di devastazione psicologica, assicurando che sarebbero ripartiti presto.

Ti assicuro che le donne possono dare tanto! Anche prima che con gli uomini. La prima volta in assoluto, è stata con mia cugina. Fece questo lavoro in silenzio, forse cinque minuti, forse meno.

Se per questo, nemmeno io ti ho mai chiesto nulla sulla tua inattaccabile vita privata. Per pareggiare, anche ora tu dovresti svelarmi un tuo segreto! I miei segreti sono segreti. Da sopra, non giunse più alcun suono, tranne il lieve brusio del respiro della ragazza. Dal mandante di questa mattanza. Una foto quasi decente di noi due a Spoleto.

La ricondivido sui nostri canali? Leggi che dicono su Facebook. Invece dalla bacheca vedo che tu sei taggata in seimila miliardi di foto. Quasi più di me che sono il leader. Niente leader in 2 Dualità. Avrebbero dovuto aggiungerla ben presto, visto lo sforzo cui Vicni stava sottoponendo il malconcio motore della Luna. Le ultime tre righe sono tutte nostre! Vai dal mandante di questa mattanza. E un toccante commento di Tazio Bautista detto il fornicatore.

Ti metti in visione et voilà , arriva qualcuno che ti vuol conoscere. Poi moltiplica per cento. E quando avrei potuto collezionarli?

In questi ultimi anni abbiamo vissuto quasi in simbiosi, ho passato più tempo con te che con i miei gattini amorosi Carrie e Dawson! Eppure sono geloso di loro! Non ti racconto molto perché potrei raccontarti solo piccole banalità quotidiane. Certe volte, Guy doveva per forza essere stanco, irritato, apprensivo per qualche problema.

Adesso la incitava con ridicola convinzione a narrargli episodi di cui sostanzialmente non gli importava un accidente. Fu attraversata da un brivido di malinconia al pensiero di doversi privare della sua presenza.

Non sai mai la gente che trovi. Io sono stato molto fortunato. Una band di geniale pop elettronico. Ora mi bevo un caffè e mi ripiglio. Poi scarichiamo la roba. Passai dal posto di guida al doppio sedile passeggeri.

Mi adagiai sul suo petto. Stavo per abbandonarmi a quel beato torpore, quando sentii il suo respiro più vicino, che soffiava nella zona del mio orecchio. Al quale dette un morso, affondandomi i denti nella cartilagine. Ne venissero anche solo trenta—quaranta, il posto da fuori sembra piccolo, ci andrebbe bene.

In più, I Visitors porteranno qualcuno. Uno dice che ha un impegno. Il Thunder Room era inserito al primo e ultimo piano di una palazzina nel centro del paese.

Mi capitava spesso di pensarlo, girando per concerti oppure nei locali della nostra città; vedevo ragazze e ragazzi più o meno della mia età, tra i venti e i trenta e qualcosa insomma, ma che parevano morti dentro.

La nostalgia iniziava ad ammazzarli già da piccoli, poi si ritrovavano nel mondo dei grandi e si rifiutavano di farsene una ragione, sicché seguitavano a rifugiarsi nei ricordi del passato che spesso distorcevano per farli sembrare più belli. Il risultato di questi giovani—vecchi che non viaggiavano, che non facevano esperienze fuori dal loro guscio, barricati nelle false certezze del loro piccolo mondo, si ripercuoteva anche sul ristagno della scena musicale.

Di sopra, emerse il concetto di room del Thunder Room. Per il resto, fatta eccezione per le panche a contrasto con le pareti laterali, era tutto disadorno. Poi chiediamo al bar se sanno qualcosa. Potrebbero aver annullato la serata; meglio evitare la fatica dello scarico se poi è tutto saltato. Chiediamo subito al bar se sanno qualcosa! In realtà, quando risalimmo, trovammo due tizi, uno dei quali era il fonico. Come prima cosa, ci dettero i buoni consumazione, da utilizzare proprio al piano di sotto.

Ci spiegarono che non avendo la licenza per gli alcolici, si erano convenzionati col bar, facendo cassa mediante una percentuale sulle bevute che i frequentatori del Thunder Room facevano di sotto.

Vorrebbe dire che è venuto qualcuno. Verso la fine del soundcheck arrivarono I Visitors. Erano in cinque, una ragazza e quattro ragazzi, intorno alla trentina a occhio e croce. A giudicare dai pezzi che accennarono al check, appena noi completammo il nostro, sembravano il classico complesso indie folk svagato, con strumenti per lo più acustici. Cenammo tutti insieme, al piano di sotto. Era stato il primo a venirci incontro e presentarsi appena eravamo scesi dal palco dopo aver provato i suoni.

Al contrario la tipa, che doveva essere la ragazza di Ronald Vegan e che aveva delle pose da bad girl emancipata, se ne stava in disparte guardandosi intorno con aria torva. Vista da vicino, aveva i lineamenti di una ragazzina, pareva una diciottenne che si atteggia in modo poco credibile a donna matura.

Guy, da copione, gli dava spago, pungolando un ego già debordante che magnificava i meriti dei Visitors ben oltre lo standard di raccattati che sospettavo ricoprissero, persino nel loro distretto, dove lui lasciava intendere che le masse si muovessero non appena iniziavano ad accordare gli strumenti.

Riuscii a inquadrarlo appieno solo dopo un bel pezzo che ci stava intrattenendo. Notai i capelli brizzolati, strategicamente scompigliati, il pizzetto invece curato e a sua volta sale e pepe, gli occhiali con le lenti sfumate di azzurro, le sopracciglia finissime, i tratti del viso quasi effeminati. La patina da ruvida donna vissuta era stata raschiata via da un semplice scambio di battute.

Fuori, vidi avvicinarsi una dozzina di persone. Pareva una classe delle medie in gita per la prima volta fuori dalla loro città. Solo che erano grandicelli. Intuii che fossero i fan, come li reputava Ronald Vegan, o gli amici, come credevo io, venuti a dar supporto ai Visitors. Mi superarono come se non esistessi. Ero rimasta fuori anche dopo aver schiacciato la sigaretta nel vaso, quando fui raggiunta da tutta la banda. Venne da me trascinandosi dietro uno dei tizi entrati pochi minuti prima.

Capii al volo le sue mire. Io me ne stetti per conto mio senza interagire granché. Ebbi solo la presenza di scattarmi un selfie di modo che sullo sfondo si vedesse il capannello di gente pronta a gremire il Thunder Room di Carpi. Pubblicai la foto a reti unificate su Instagram, Facebook e Twitter e proseguii il mio isolamento. Guy e Sottogorino, poco distante, parlavano fitto.

Il suo scopo era chiaramente serrare le fila e avere i suoi legionari sottopalco. Lo status di trascinatori di folle che millantava non avrebbe dovuto farlo abbassare a quei mezzucci.

Noi due ne approfittammo per prenderci qualche minuto di stacco dal chiasso che si stava trasferendo su. Riesci infine a conoscere il gruppo, il cantante ti fa un sacco di feste, ma sul più bello inizia il concerto dei tuoi amici e sei costretto a star appresso ai loro comodi.

Guy mi propose poi di unirci alla festa e salire a vedere cosa combinavano I Visitors. In effetti, la musica dei Visitors era atroce. La ragazza di Ronald Vegan stava in penombra, a testa bassa in piedi accanto alla batteria. Picchiettava su uno xilofono, che si sentiva a malapena, e su una tastierina synth tipo la mia, più amalgamata nel suono, ma la usava talmente di rado che risultava inutile al livello dello xilofono.

Non capivo cosa fosse, forse il nome della ditta per cui lavorava. In ogni caso, era un pessimo modo di presentarsi di fronte a un pubblico, pur se composto di amici e parenti, oltre ad alcuni nostri fan che finalmente iniziavano ad apparire nel locale, qualcuno era venuto a salutarci mentre assistevamo al concerto subito dietro la claque dei Visitors.

Il batterista è vestito come dovesse fare un trasloco. Forse è proprio lui. Il batterista non poteva venire e come rimpiazzo non hanno trovato di meglio del tipo del backline! Ho visto e sentito abbastanza dei Visitors. Per stasera e per il resto dei miei giorni. Il concerto dei Visitors stava per finire. Per la seconda e ultima volta, avrei suonato tutta in nero, gilet, gonnellino e collant, tranne la camicetta bianca.

Il suo finestrino era aperto, ma la nuvoletta grigia era comunque rimbalzata fino al lato conducente, dove sedevo per il mio turno di guida su un ramo autostradale della bassa padana. Mi astenni dalle classiche schermaglie sul fumo passivo che rischiava di compromettere la mia ugola.

Eravamo in una situazione paradossale. O forse nemmeno più di tanto. Forse era tutto logico e lineare. E nel bel mezzo del tour, ecco che Vicni mi veniva a dire che voleva prendersi una pausa. Qualcosa nel suo comportamento lunatico aveva fatto scattare un allarme nella mia testa. Passavo le giornate inventandomi tattiche che mi permettessero di scansare quel pensiero. Il pensiero che tutto stesse per finire. Sempre che lei stessa avesse una posizione chiara in merito.

Oltre al riflesso del display dello smartphone sul finestrino, pesticciato dalle sue dita smaltate di nero. Era una serata di gruppi delle scuole. Le riprese erano mosse e sfocate, doveva averle fatte la mamma del batterista, o il papà, non ricordo. Uno dei tanti gruppi senza prospettive di cui ho fatto parte. In zona si era sparsa la voce, sicché oltre alle band di cui ero membro, quando da qualche parte mancava un musicista, chiamavano me a tappare i buchi. Almeno fino a questo momento.

È stato anche un processo abbastanza brusco: Ho bisogno di andare in bagno. Il piazzale era male illuminato. La coltre di fine nebbiolina non contribuiva a rendere più ameno lo scenario. Guardava davanti a sé con aria immalinconita, in direzione dei campi al di là della recinzione. Stava iniziando ad andare in malora. Per di più, senza che riuscissi a capirne il motivo.

Ecco cosa mi angustiava sopra il resto.

nu gay escort a tours Gli si strinse contro, mettendogli un braccio intorno alla vita. Non calcolarono nessuno di noi tre. La musica, la gente che ballava e beveva, le ragazze, e i ragazzi. E ho dovuto alloggiarla a casa di mia sorella più grande, e soprattutto di quel bestione del suo fidanzato. Feci un respiro e indossai la maschera. Sono a disosizione per qualunque iniziativa pubblica locale. Tesoro, ho tanta paura che succeda una cosa del genere.

Nu gay escort a tours -

Era la morte di Falcone! Imprigionati, ma vogliosi di un cambiamento ancora possibile.

E nel digitare, proseguendo nel suo monologo, faceva risaltare una miriade di tic facciali. Ci vengo spesso in questo posto, e anche in altri posti qui in zona dove fanno concerti. Non vi conoscevo, vi ho visto stasera. Poi venticinque anni fa sono emigrato qui e non ho più trovato persone per suonare. Come mai, non sei riuscito a trovare la gente giusta, qui? Persino le foto apparivano più scure con lei in campo.

Guy e Vicni si ritrovarono soli. Disfecero il banchetto e tornarono in sala. Lui teneva sottocontrollo il tasso alcolico nel sangue e non era troppo sbalestrato.

Scrutava gli avventori, ammiccando a chi passava nei paraggi, escluse le escort che ancora si aggiravano alla ricerca di tiratardi da spennare per qualche minuto di lascivo su e giù.

Risalirono soltanto a fine serata. Allo stesso modo, girano i nostri turni alla guida della Luna. Oggi a me, domani a te. Guy era seduto sul suo letto. Sembrava si fosse improvvisamente ritrovato un macigno sullo stomaco e avesse urgente necessità di scostarlo da sé.

Le ragazzine almeno te la darebbero gratis. Quelle dopo che si sono stropicciate due secondi a favore di smartphone , poi battono subito in ritirata. Voi donne non capite proprio un accidente!

È pieno di uomini che ve lo piallerebbero da ogni parte e perdete tempo con i gay. Io invece alle donne incuto timore, si ritirano nel loro guscio ogni volta che tento di avvicinarmi. E non è vero che spaventi le persone. Le donne, proprio no. Non vorrei essere donna, non vorrei essere lesbica, non vorrei essere musicista.

Magari una persona più normale, tra virgolette. Anche potendo, non farei mai a cambio con quello che sto vivendo, che stiamo vivendo adesso! Svegliami al momento che dobbiamo ripartire. Nel giro di qualche ora, sarebbe sorto un nuovo giorno a illuminare il loro cammino. E a come sarebbe stato doloroso il momento in cui tutto fosse finito. Il luogo di ritrovo era il piazzale antistante. Lo so che vi stanno sulle balle, ma ognuno deve fare la sua parte.

Noi facciamo la nostra, voi fate la vostra e loro fanno la loro. Che mentre guidava, aveva messo il vivavoce per farmi ascoltare la ramanzina. Ti faccio chiamare da Vicni appena ci rimettiamo in cammino. Bacioni forti e chiari! Indie Italie era il male. Negli anni, era diventato il sito musicale italiano più autorevole del settore.

I peggiori trend che dilagavano nel nostro ambiente erano fomentati sulle sue pagine, imponendo a tutti di fare musica secondo quei diktat del cazzo. Chi non si adeguava veniva emarginato a colpi di stroncature o, peggio, di omertà.

Non essere menzionati da Indie Italie equivaleva a non avere rilevanza nel giro. Era addirittura meglio essere stroncati, anche in modo trasversale, tipo: Il sistema vagamente mafioso con cui amministravano la musica era accettato da tutti gli addetti ai lavori, musicisti compresi. Noi in realtà non avevamo problemi a prestarci a quel meccanismo, Guy in particolare era disposto a qualunque compromesso in cambio di visibilità, e io mi adeguavo.

Forse gli attriti, almeno da parte nostra, erano iniziati quando avevamo pubblicato le prime cose, ricevendo attenzioni dalle principali riviste e webzine di settore, ad eccezione di Indie Italie. La cosa peggiore era doverlo seguire su Facebook: Ovviamente, nessuno di questi orrendi post riceveva meno di duecento like. E raffiche di commenti ossequiosi, specie di musicisti, anche importanti, che gli leccavano spudoratamente il culo. Con quelle minacciose premesse, osservammo due tizi che ci venivano incontro a colpo sicuro.

Noi, i musicisti che dovevano essere intervistati, eravamo arrivati con una decina di minuti di ritardo. Nella peggior tradizione, il tipo camminava tre passi avanti alla collega. Per il resto, il concetto di nerd gli stava generoso.

Aveva gli occhialoni squadrati tanto in voga tra i giovani, che facevano sembrare cretine persino le ragazze più interessanti, mentre gli uomini ci facevano tranquillamente la figura dei babbei.

Lui infatti ci faceva tranquillamente la figura del babbeo. Cercai di distrarmi tramite la contemplazione della tipa.

Mi resi conto che camminava a ruota di quel tordo perché aveva evidenti difficoltà di movimento. Era impacchettata in un abitino inguinale giallo canarino dove non sarebbe passato uno spillo, tanto era attillato. Aveva i capelli corti, nerissimi, con la frangetta, e orecchini che facevano pendant con la collana. Gli occhi parevano comunicare un misto di fastidio e disinteresse.

Aveva la voce nasale e un accento indefinibile, non sembrava toscano. È da parecchio che non lo incontro in giro. Proprio per questo sono venuto insieme a Erbafel, la bravissima fotografa ufficiale di Indie Italie.

Pure io mi accodai. Il mio nome si pronuncia alla francese. Per questo canto in italiano. Nel nostro primo disco avevamo esplorato uno spettro sonoro derivante più che altro dalle nostre precedenti esperienze musicali e dai nostri ascolti di gioventù.

Col passare del tempo, ci siamo resi conto che avevamo la possibilità di arricchire la nostra musica, non solo grazie alle royalty , ma anche con influenze non necessariamente riconducibili ai nostri background. In quel lasso di tempo, abbiamo sviluppato un nuovo approccio alla musica, che secondo me è tutto di guadagnato, ma inevitabilmente qualcosa del vecchio repertorio è stato accantonato in favore del mood che hanno adesso i pezzi di 2 Dualità. Io sono rimasta a casa a lavare e stirare, ma soprattutto a scrivere musica e sperimentare nuove sonorità nel mio home studio.

Quando Guy è finalmente rientrato, la preproduzione era già bella che fatta. Lui ha aggiunto le melodie, i testi e ha arrangiato qualcosa in modo diverso. Andammo avanti a giostrarci Varagano con disinvoltura. Lui non aveva nulla da obiettare alle nostre argomentazioni, per quanto fossero assurde. Siamo stati bravi anche noi a fare una campagna efficace, con ricompense originali.

Noi li adoriamo, i gatti! Possibilmente più in grande. Questa è la nostra vita, questo vogliamo continuare a fare. Erbafel non aveva voglia di metterci a nostro agio e non ci dava alcuna indicazione. Quando ci riavviammo verso la Luna, Guy fece un verso gutturale simile a un conato di vomito. Il nostro piano è filato liscio! Ottimo lavoro, mia sola divinità sconsacrata! Lo straniero conquistatore armato di chitarra. Ci stanno i posti, ci stanno le cose da fare.

Se sta a lamentare che non ci sta mai nulla e non muove mai il culo da casa. Ma bastava un sorriso finanche abbozzato di Guy per precipitarlo in fondo alla pista. Vicni, al solito, lasciava a Guy onori e oneri in simili situazioni. E lui era ben felice di salire al proscenio. Fuori, si accese tranquillamente un cannone, facendolo girare.

A parziale consolazione, Guy si rivolgeva per lo più verso di lui, lisciandogli in continuazione la spalla a corredo dei propri discorsi. Inoltre, la sua serata sarebbe proseguita in connessione con la band: Il rituale della vestizione era molto importante per loro.

Li estraniava dal casino, dai volumi alti della sala, dalla gente che andava e veniva. Quasi come fare yoga, come Piero Pelù, o stretching, come Henry Rollins, o spararsi una sega, come Eminem.

Per Vicni, nella girandola di vestiti che avrebbe avvicendato durante il tour, toccava al terzo e ultimo travestimento: Erano pronti a darsi al pubblico accorso quel sabato a vederli. In particolare, i ragazzi del crowdfunding si erano schierati in una prima fila credibile a poca distanza dai musicisti. E anche gli altri erano coinvolti, persino Armendio e consorte azzardavano qualche passo di danza sul posto al ritmo dei brani più sostenuti macinati da Guy e Vicni. I reiterati sorrisi di Guy ricordavano quelli di Billy Zoom, chitarrista degli storici rocker californiani X.

Guy, sentendosi sparare nel monitor le urla stridule della batterista, credette fosse un problema di bilanciamento suoni sul palco e fece chiari cenni al fonico affinché gli abbassasse il microfono di lei in spia. Di fatto, con quella mossa per una sera perse inconsapevolmente il ruolo di cantante: La band aveva ingranato le marce alte, il pubblico era dalla loro parte ed era il momento di calare gli assi.

Vedere tutti là sotto cantare la canzone, dalle due smaliziate ragazzine alla torpida coppia, fino ad altre persone che si stavano facendo avanti, riconoscendo le note di quella piccola hit, fu emozionante. Come il primo giorno di prove, come la prima canzone che avevano scritto assieme, come il primo concerto di 2 Dualità.

Oppure verso il nulla. Guy e Vicni avevano venduto dischi e gadget, firmato autografi e posato per foto, dispensando strette di mano e abbracci. Prendi subito la strada come per tornare indietro da dove siete arrivati. E non siamo ancora usciti dal parcheggio del Bencivenga… Destra o sinistra? Aveva avuto il sospetto di aver a che fare col classico finto alternativo campato dai soldi di famiglia. Perché non entrate un minuto?

Che comunque non si fecero attendere. Ci dovreste stare tranquillamente. È una specie de divano letto. Svuoterebbero il loro piatto per riempire il nostro, se noi non avessimo nulla da mangiare.

Ci cederebbero il loro letto, andandosi a rincalcare su una poltrona. Quando penso a queste cose, quasi non mi sembra vero!

Sapere di averti relegato di là non mi farebbe dormire! Nel più profondo imbarazzo di due terzi dei presenti, andarono a letto. Tu stai nel mezzo. Al buio, tutti sottomessi alle capricciose direttive del frontman di 2 Dualità, rigidi si strinsero in quel letto che faticava a contenerli. Nel dubbio, rimase impalato. Erano bastati pochi, sapienti movimenti di quella mano a farlo godere. Trascorsero ancora parecchi minuti prima che Guy, che era sempre rimasto sveglio, passasse al contrattacco.

Fu una manovra estremamente piacevole. Nessuno fece più movimenti sospetti. I tipi che fanno strage di fica nel nostro ambiente. Il cielo era fuligginoso, il motore della Luna pure. Al risveglio, nessuno aveva fatto la minima allusione a quanto accaduto nottetempo. Nonostante avessero dormito rattrappiti in uno spazio angusto, erano di buonumore. Lei, in realtà, non aveva idea di cosa fosse capitato sotto le coperte tra i due maschi, pur essendo certa che Guy fosse riuscito a soddisfare in qualche modo i propri istinti.

Perché mi fai prendere questi spaventi, Guy? Eravamo sempre in tempo a tornare indietro a recuperarlo. Guarda che alla luce del sole, sarà molto più difficile. Non cercare scuse per rituffarti sulla tua preda. Il tuo assist è stato fondamentale per la piena riuscita del mio safari notturno!

Con una carriera musicale in rampa di lancio, si erano detti che era meglio non uscire allo scoperto. Quel pezzente laido prima di mandare online la nostra intervista ci farà rosolare sullo spiedo. Vediamo Instagram, gli hashtag … Niente. Twitter sulla fiducia non lo controllo nemmeno, aggiorno più tardi lo status e fine. Facebook… Tre nuovi mi piace sulla pagina.

Di te durante il concerto, a dire il vero. Hanno mandato in cancrena ogni cosa bella in Italia. Dal ventre infetto di quella sudicia lupa che aveva appestato il pianeta riempiendolo coi romani. La quintessenza del romanaccio cine-televisivo. In effetti in qualcosa ci somiglia. I tipi che fanno strage di fica nel nostro ambiente sono completamente diversi. La tua è invidia, caro il mio Guy! Poco sangue nelle vene, quella è la chiave. Che per nostra fortuna è comunque apprezzata dalle tipe.

Smettiamo proprio ora che incominciavo a divertirmi? Le mie cose sono le nostre. Sono il gruppo, tutte le mie cose ruotano intorno a questo, a noi due. Proprio per questo te ne sto parlando. Non abbiamo nulla al di fuori di questo progetto.

E non so se sia la cosa migliore. Guy iniziava a essere in difficoltà nel guidare, ragionare, ascoltare e parlare allo stesso tempo.

Le chiese di rifargli il punto della situazione sui finanziatori del crowdfunding che avevano dato conferma della loro presenza quella sera. Da principio, faticava ad assimilare il senso delle risposte della ragazza. Poi fu più presente a sé stesso. Inveire contro quei bastardi aveva un effetto catartico. Al primo imbottigliamento nel traffico capitolino somigliava nuovamente al Guy di sempre.

Un moto interiore paragonabile al venire sbatacchiato per la stiva di una nave col mare in tempesta. Metter piede sul suolo romano era ogni volta un immane supplizio. Avevo superato parecchi ostacoli nella mia vita. Non ricordavo il momento in cui il mio odio verso i romani era divenuto viscerale. O forse a furia di sentire quelle vociacce, in tv, al cinema, e averci a che fare ai concerti.

Tirando le somme, ci sarebbe stato un pienone. Condividemmo online una foto in cui eravamo di spalle, appiccicati alla fiancata della Luna tipo uomo e donna ragno. Speriamo di riuscire a piantare nel terreno la nostra bandierina: Vi odiamo e vi auguriamo le peggiori sofferenze. Tu sei quello easy e superpositivo, io la bastiancontraria per antonomasia. Feci un respiro e indossai la maschera. Feci un saluto convinto e generalizzato alla dozzina di persone già presente e ci trascinammo in zona palco per accatastare la strumentazione in attesa di istruzioni.

Il tempo di sdraiare la custodia della chitarra e di ripartire assieme a Vicni per il secondo round, ci venne incontro un tipo tutto scoordinato, ingobbito nel suo metro e novanta abbondante, secco e inguainato in un piumino blu abbottonato fino al mento. Camminava barcollando, col testone riccioluto che ondeggiava in balia dei suoi squilibri psicomotori.

Aveva gli occhiali e la faccia da addormentato, col labbro pendulo e la bocca semiaperta. Sempre col molesto Cecchia che si aggirava come un avvoltoio intorno a noi, vedemmo apparire un manzo sulla quarantina, con pochi capelli ingrigiti sulla testa ma allungati dietro, lo sguardo assente e un costume di Halloween da conte Dracula come uniforme di lavoro.

Avremmo potuto impuntarci e minacciare che non avremmo suonato a quelle condizioni ridicole. Ma ci avrebbero probabilmente indicato la porta.

Questi tizi, diceva, erano una versione più acustica e più elettronica di 2 Dualità, e avevano addirittura avuto il privilegio di sentirselo confermare da Cecchia in persona, che incontrandoli prima di un concerto li aveva accostati a noi.

Naturalmente, nel suo parlottio indecifrabile non riuscii nemmeno a intuire a quale accidenti di gruppo si riferisse. A un certo punto, mi alzai. Avevo visto entrare delle persone e decisi di andargli incontro. La comitiva avanzava compatta su due file, come uno squadrone della morte della musica.

Portava un giubbotto di pelle, aperto su una maglia a righine bianche e azzurre, che faceva intravedere pettorali e addominali da palestrato. Ci strinse la mano con apparente affabilità. I musicisti calciofili erano una tipologia umana che faticavo a comprendere. Stanno ancora addobbati negli spogliatoi! Il fornicatore, pingue di vanagloria calcistica, mi prese poi in disparte. A quer punto ce ne stanno tante altre da sfamà.

Dice che ne vale la pena. Siamo una coppia aperta noi due, tesorino, lo sai. Rieccolo che torna alla carica. Facciamo pari o dispari per chi se lo deve sciroppare? Solo moine da decerebrati. Coraggio bellezza, è ora. Se poi esci di qui ancora in sottoveste, abbiamo ottime probabilità di raddoppiare le vendite del merch! Ero sempre riluttante a uscire dal camerino subito dopo il concerto. Stavolta di più, al pensiero di ritrovarmi assediata da quei vermi striscianti.

Rimasi un ultimo istante ripiegata sulla poltroncina, col capo chino. In realtà Guy non stava reclamando un pompino. Era un chiaro segnale per rompere gli indugi e andarcene. Dovevamo soltanto recuperare gli effetti personali e filare. Accolsi per metà il suggerimento di Guy: Ma tenni fede al mio ruolo. Uscimmo mano nella mano dal camerino. Superammo i secondini tirando a diritto. Dalla porta sul retro stavano rientrando i membri della band.

Sono già praticamente mezza nuda. Era quanto di più vicino a un bacio potessi ricevere da lui. Facendoci strada in un And Vedy Tea Oh gremito, raggiungemmo la zona deputata al merchandising. Chi rimane qui fisso? Tipo per andare in bagno o a bere al bar o fuori a fumare.

Era una delle poche certezze della mia vita: Riuscii a resistere e pian piano a calmare i nervi. Dopo qualche minuto, mi girai in direzione della sala, richiamata dal boato del pubblico. Batterista, bassista, che aveva davanti a sé anche vari trabiccoli elettronici, tastiera e campionatore, e chitarrista. Si schierarono a ventaglio, lasciando un vuoto nel mezzo. I fan continuavano a vociare.

Un minuto di musica ed ecco apparire il cantante. E le ovazioni tornarono a coprire i suoni che uscivano dalle casse. La silhouette del fornicatore dominava la scena. I musicisti facevano la figura della backing band di un artista solista, impalati e tenuti in disparte dalla debordante personalità del leader. Mi venne accanto, sorridente ma taciturno nel marasma sonoro.

Alla fine della terza canzone decisi di provare a fare un giro. Il locale era completamente impacchettato, era impossibile muoversi in libertà. Non andai oltre il bancone del bar. Presi da bere e mi misi a guardare. E anche a riflettere. La sala, illuminata soltanto dalle luci di palco, era un magma di teste e mani che si agitavano senza sosta. Il quale alternava balletti sincopati da epilettico a pose statuarie, di certo per consentire alle sue fan di ammirargli il fisico e magari immortalarlo senza che le foto risultassero mosse.

Ogni dettaglio della sua performance era evidentemente ben studiato: Girai i tacchi, non prima che Tazio Bautista detto il fornicatore approfittasse di un break strumentale per lasciarsi cadere in braccio alle prime file e fare surf sulla testa della gente, che in estasi lo faceva fluttuare avanti e indietro, fino al ritorno sul palco. Fosse stato inghiottito dalle sue allupate fan, sarebbe stato un gran finale di concerto e soprattutto di carriera. Ma era riemerso e ce lo saremmo ritrovati tra le palle chissà per quanto.

Noi per molti siamo una novità. Non vedo signore nei paraggi. La più elegante di queste troiette ti spara un bel rutto mentre sta per prendere in bocca il cazzo del suo tipo. Ce ne sono fin troppe di queste cretine su cui impratichirsi nel tiro al bersaglio.

E non solo a Roma. Stiamo per avere visite, a quanto pare. Uno era Nero Giardini, e faceva parte dei Brazilian Equinotio, famoso collettivo di area progressive. Esteticamente era un sunto delle peggiori caratteristiche di hipster, intellettuali bohemien e residuati degli anni Settanta: Era bolso e tarchiato, senza collo. Tommaso Inattesa lo avevo sentito nominare, era uno dei tanti cantautori della nuova scuola romana.

Se già la vecchia scuola era penosa, questi rampolli facevano addirittura rivalutare i loro inutili predecessori. Era vestito di tutto punto, giacca e cravatta.

Faceva il galante, e siccome io gli avevo dato spago, nel senso che da principio ero stata ad ascoltarlo, e quindi secondo lui era un invito a insistere, mi mise alle corde con una mistura di cazzi suoi raccontati senza ritegno e domande puerili alla sottoscritta. Me farebbe piacere se passi.

E come lo finisco lo mando a li amici miei che lavoreno da un editore. Fui salvata dalla fine del concerto. Vedendo la fiumana che si stava per riversare fuori, Nero Giardini e Tommaso Inattesa fuggirono per non dovervisi mischiare. Non erano tra i finanziatori del crowdfunding e non ci supportarono acquistando qualcosa al banchetto. Solo moine da decerebrati per farsi belli, noi qui noi là noi su noi giù. Anzi, adesso ti calamito qui qualche altro fenomeno da baraccone che ci svolterà la serata!

Guarda se non succede. Simbolicamente piazzata sopra la tazza del cesso. Da fuori si udivano tenui pigolii di uccellini e un più sostanzioso sferragliare di mezzi motorizzati.

Persino in bagno, tra spazzolini, flaconi di shampoo e creme struccanti, facevano capolino pezzi di batteria e vari cavi di alimentazione, mentre la valigetta con la pedaliera degli effetti di chitarra era stata simbolicamente piazzata sopra la tazza del cesso. Metti la sveglia alle dieci e venticinque. Anzi, la conversazione riprese quota. Abbiamo venduto più merchandising che nelle prime tre date del tour messe assieme!

Prendi il quoziente intellettivo di quelli che sono transitati al banchetto, fai la somma e verrà fuori una specie estinta di ornitorinco. A ben vedere, appariva ragionevole che le fossero state preferite altre femmine per soddisfare gli appetiti dei musicisti. Era una buzzicona di proverbiale rozzezza, con un cesto di riccioli biondi a sovrastare il viso gonfio ed esageratamente imbevuto di fondotinta e il fisico sfatto come nemmeno dopo sei gravidanze. I jeans xl mettevano in risalto un culo altrettanto abbondante, e le braccia, scoperte da una maglietta con le maniche tagliate di traverso, erano poderosi rotoli di adipe.

Cioè, lei mi ha preso le mani e me la pigiate sulle poppe. Poi è passata al livello successivo, strusciandomi la passera sul pacco. Ti giuro che riuscivo a sentire lo sfrigolio delle cerniere lampo che si scontravano. Per questo sono riuscito a liberarmi e battere in ritirata. Mi sono scollato dicendo che se mi vedeva la mia fidanzata, tu nella fattispecie, era la fine. Fosse successo a ruoli invertiti, sarei finito ar gabbio per molestie sessuali!

Questi, peraltro, aveva proseguito a furoreggiare. Capiente era uno dei finanziatori del crowdfunding , venuto a incassare la ricompensa. Era un individuo cristallinamente anonimo, fatta eccezione per la proterva romanità. Liberi dai vincoli imposti dallo strapotere di Cecchia, avevano potuto sguinzagliarsi, tempestandoli di domande e richieste, la più pressante delle quali consisteva nel rivedersi e passare insieme la giornata seguente.

Tutti, infatti, davano per scontato che 2 Dualità avrebbero trascorso il day off nella città eterna. Con fermezza ma fingendo rincrescimento, Guy aveva frustrato i loro piani di devastazione psicologica, assicurando che sarebbero ripartiti presto. Ti assicuro che le donne possono dare tanto!

Anche prima che con gli uomini. La prima volta in assoluto, è stata con mia cugina. Fece questo lavoro in silenzio, forse cinque minuti, forse meno. Se per questo, nemmeno io ti ho mai chiesto nulla sulla tua inattaccabile vita privata. Per pareggiare, anche ora tu dovresti svelarmi un tuo segreto!

I miei segreti sono segreti. Da sopra, non giunse più alcun suono, tranne il lieve brusio del respiro della ragazza. Dal mandante di questa mattanza. Una foto quasi decente di noi due a Spoleto. La ricondivido sui nostri canali? Leggi che dicono su Facebook. Invece dalla bacheca vedo che tu sei taggata in seimila miliardi di foto. Quasi più di me che sono il leader. Niente leader in 2 Dualità. Avrebbero dovuto aggiungerla ben presto, visto lo sforzo cui Vicni stava sottoponendo il malconcio motore della Luna.

Le ultime tre righe sono tutte nostre! Vai dal mandante di questa mattanza. E un toccante commento di Tazio Bautista detto il fornicatore. Ti metti in visione et voilà , arriva qualcuno che ti vuol conoscere. Poi moltiplica per cento. E quando avrei potuto collezionarli? Siamo qui solo per questo per evitare questo disastro siamo proprio tutti stanchi di veder che ogni giorno Chi si commuove sono io che ogni giorno leggo i vostri pensieri e vi trovo tanta rabbia, delusione, speranza, cuore, tutti espressi in modo diverso ma tutti segni di un profondo attaccamento a questa povera terra.

Lo avevo scritto tempo fa e qui lo ripeto: Imprigionati, ma vogliosi di un cambiamento ancora possibile. Non te lo ordina il medico. Morirei per il mio Paese. Quando lavoro fuori dico orgoglioso di essere italiano. Il mio odio e la mia ferocia va nei confronti di chi ha rovinato il mio Paese. Ma il mio Paese è il più bello del Mondo. Perché è quello in cui sono nato, perché è quello che mi fa piangere, ridere, incazzare E se qualcuno fa Italia-ladri-mafia-Berlusconi, gli arrivano due ceffoni.

Come già ho fatto. Tua figlia sta crescendo nel Paese più bello del Mondo. Tra una lirica e una prosa spesso trovi perle a iosa e si smettesse con tanto urlare si capirebbe ch'è più efficace Sul sito del FQ ma probabilmente anche da altre parti girano un sacco di troll falsamente nascosti.

Fasnno parte del Movimento Dei Caproni. Avevate dubbi che dei Bene ora avete le prove! C'è un gruppo di persone che ha addirittura la spavalderia di firmari apertamente contro il m5s in modo organizzato. Se volete vi faccio anche i nomi. Un bel post su questo? Postano un numero spropossitato di commenti io avevo fatto una statistica ma non è aggiornata. Questi giornali, senza contributi governativi e senza la pubblicità delle grandi lobbie economiche non sopravviverebbero una settimana.

Ciao, potreste per favore creare all'interno del blog un'area dedicata alle proposte di legge presentate dal Movimento 5 stelle in Parlamento? Credo sarebbe molto interessante ed utile per i cittadini avere sotto gli occhi l'operato dei propri rappresentanti, senza dover andare a cercare queste informazioni sui siti della Camera o del Senato. Salve a tutti il problema che preme a tutti a quanto pare e' la partecipazione televisiva a dei programmi tipo ballaro' 8 e mezzo o servizio pubblico.

Su questo abbiamo un handicap non di poco conto nel senso che ci si trova di fronte politici di professione abituati a parlare prima in riunioni poi in assemblee quindi abituati a parlare a un vasto pubblico insomma dei professionisti. Avendo partecipato alle parlamentarie mi reputo fortunato per non essere stato eletto , non avrei saputo gestire la cosa e come me tanti altri che si sono trovati all'improvviso sotto le luci dei cosiddetti riflettori, penso che questo sia stato il motivo per il quale Grillo ha vietato le apparizioni televisive avrebbero nuociuto al movimento una scelta senzata e dovuta.

Adesso tocca pensare a come ovviare al problema: Abbiamo dei ragazzi e ragazze in grado di farlo tipo Di Battista, Di Maio lo stesso Grillo che potrebbero fare degli interventi per dire le cose come stanno davvero ,spero Beppe ci faccia un pensiero. Buonagiornata a tutti Chapeau a Giulia Sarti per essersi recata a Palermo. Ieri ho provato scoramento, e molto. Ma riflettiamo sui dati reali e ci rendiamo conto che i media stanno riempiendo di merda il M5S con maggiore infamia di prima, dipingendolo come l'unico sconfitto.

Questo non è vero. Se molliamo, il paese, già in larga parte in mano a mafiosi di merda e coglioni che li votano, sarà ancora più in mano a mafiosi di merda e coglioni che lo votano.

E' questo che vogliamo? O dobbiamo tutti espatriare? Sono stati degli errori, è vero. Ma se poi da questi errori, a cui si porrà rimedio, troveremo una strada che ci porterà a governo del paese?

La vita è fatta di alti e bassi. Quando si cade, non puoi fare altro che rialzarti. E' veramente incredibile che sia solamente il Movimento 5 Stelle a dover giustificare la provenienza dei contributi elettorali, la destinazione dei proventi ed i nominativi dei benefattori. Ora vediamo se pubblicano i loro finanziatori il pdl e il pd-l Ah già siamo noi!!!!

E' inutile cercare un unico fattore del risultato deludente del M5s. Le colpe sono tante. A cominciare dai senatori eletti che il secondo giorno di parlamento hanno fatto un casino con Grasso ok errore in buona fede ma errore che peraltro ha fatto apparire il M5s come un partito comandato da Grillo.

Beppe successivamente non ha capito che se da una parte era impossibile appoggiare il PD, dall'altra come poi abbiamo fatto con Rodotà bisognava fare una proposta concreta, proporre un nome come premier, non solo il programma. Continuiamo con le colpe degli eletti pochi che hanno iniziato a lagnarsi della diaria bravi!!!! Poi mettiamoci un pizzico di testa di cazzo alla Mastrangeli perchè per esperienza personale vi dico che Mastrangeli lo conoscevo già ed è un testa di cazzo. Una stampa che incessantemente martella ogni giorno stravolgendo la realtà.

Ma poi, signori, mettiamoci anche l'incapacità degli Italiani di capire: Pensavate di sentire le mirabolanti gesta del m5s esaltate per telegiornale? Tutti i media hanno riportato l'assenza dei parlamentari durante la discusssione della convenzione di Istambul, ne avete sentito uno dire che gli unici presenti erano quelli del M5s? In tre mesi i partiti sono costretti a parlare di costi della politica, reddito di cittadinanza, liste pulite ecc Cosa volevate di più in tre mesi?

Dobbiamo risolvere un problema importantissimo, che abbiamo: Di questa siamo assolutamente carenti. Sappiamo SOLO dal Blog di Beppe e solo poco di quello che fanno i nostri centosessantasei rappresentanti in parlamento.

I nostri devono organizzarsi meglio. Noi stessi che continuiamo a scrivere sul Blog, sembriamo più eremiti alienati che persone facenti parte di un Movimento vivo e produttivo. A Beppe chiedo di far funzionare meglio La Cosa. Spesso funziona a tratti, quando funziona, e sopratutto non c'è alcuna possibilità di farglielo sapere, nonostante lo spazio: Grazie e sempre col M5S. A tutti il movimento quello Vero smettiamola anche noi di cercare capi espiatori basta!

Bisogna capire perchè l'ha subita e cos'è successo dalle elezioni politiche a quelle comunali di oggi. La responsabilità, unica a mio avviso, è che l'Italia tutta ormai ha visto in tv gli onorevoli grillini ed ha tratto le sue conclusioni che ha espresso nel voto dell'altro giorno.

Voto che poteva essere ancora più disastroso se l'affluenza fosse stata più alta, perchè si sa che i grillini sono gente che va a votare e non sta con le mani in mano aspettando la santa provvidenza. Cmq tornando al perchè della sconfitta, è inutile nascondersi dietro un dito, gli onorevoli scelti hanno commesso gaffe innumerevoli , si sono lasciati sedurre dai soldi e ancora oggi no si sa chiaramente chi e quanto sarà ridato indietro la gente ricorda!

Si è fatto un sondaggio per l'espulsione di un povero cristo e non si sono fatti sondaggi importantissimi, vitali, per la linea da seguire del movimento. L'integralismo non paga mai! Altro errore è stata la mancata elezione di Grillo, in parlamento avrebbe tenuto sotto controllo i suoi e avrebbe dato visibilità e autorevolezza al movimento e di certo avrebbe fatto meglio di miss gaffes e mr smentita 2 persone che tutto potevano fare tranne quello che stanno facendo.

Un amico mi diceva di non votare e di non credere nel m5s perchè partito liquido e perchè si sarebbe rivelato un fuoco di paglia, spero che alla lunga abbia avuto torto, ma per ora ci ha azzeccato in pieno. Oggi senza le scelte fatte, si poteva stare al governo, si poteva avere un presidente della repubblica migliore di questo, si stava seduti nelle stanze dei bottoni e le comunali sarebbero state un successo.

La domanda, provocatoria, è: Solo per essere precisi non è una polemica. Ma perche' questi pennivendoli non pubblicano i proventi deipadroncini per cui lavorano. Dopo quello che è successo.. Cari amici, scusate ma sento parlare di TV e vedo che ce la facciamo addosso al solo pensiero. Dite che bisogna trovare uno forte, preparato, ci massacrano, ci tritano, bisogna che ci vadano dei super esperti, ecc. Eppure in TV ci vanno o ci sono andati. Voglio dire, dai, non servono mica dei premi nobel per partecipare ad una trasmissione ed esporre le proprie idee.

Da piu' parti arrivano queste critiche ma le ritengo un po' generiche. Chi le fa si limita a dire "hanno deluso", allora chiedo ancora, cosa dovevano fare i portavoce per non deludere chi li ha votati? I voti raccolti, ritengo, siano frutto di una approvazione e vicinanza delle proprie idee al programma del m5s ma questo per essere messo in atto ha necessita' di avere una maggionza assoluta o comunque alleati.

Gli italiani si sono "sforzati" ma non abbastanza per cambiare, quindi ritengo che non si possono addossare le colpe del non cambiamento ai parlamentari 5stelle. E non ritengo nemmeno che ci siano state delle proposte realmente sincere e concrete da parte degli altri partiti per le quali la scelta del m5s sia potuta essere quantomeno discutibile. Dobbiamo solo prenderea atto della situzione e lavorare, ognuno nel suo piccolo e per chi ne ha veramente voglia,nonostante il ciclone di tutto che ti viene costantemente in faccia e anche quando le speranze vacillano fortemente, lavorare sulla strada intrapresa.

Non ce ne sono altre! Comunque siamo sempre in tanti. Ultima riflessione, condanno fortemente coloro i quali e sono molti, sanno solo lamentarsi e decidono di non votare perche' "tanto sono tutti uguali" e non si sforzano nemmeno di capire che per avere un'opinione e fare delle scelte bisogna fare il "sacrificio" di informarsi veramente sul mondo che gli gira intorno e non accettare il "cotto e mangiato" che viene propinato dai media tradizionali.

Ma questo non si puo' certo fare continuando a seguire solo X factor e co. Io, non son vecchio ma qualcosa di diverso, io son antico seduto su questo trono un tempo d'oro, nel buio osservo le mie sale vuote, le ragnatele, le stuole dei fantasmi Io, non son vecchio, son indistinto, son eterno seduto sulla rupe, assorto La pubblicazione dei nomi dei donatori dopo il voto amministrativo è la resa del M5S. Chi resterà dovrà cambiare nome al Movimento diventando un partito tipo Italia dei Valori o Sel.

Il M5S era un'idea, il sogno di cambiare il sistema di vita delle persone. Farsi governare da solidarietà, onestà, buonsenso. Le persone ci hanno seguito fino a quando hanno capito che lo volevamo davvero realizzare quel sogno. La certificazione del fatto che se ci seguivano avremmo davvero cambiato le cose l'hanno avuta quando non abbiamo fatto l'alleanza col PD dopo il voto di febbraio. Le masse hanno preso davvero coscienza di cosa era il Movimento e hanno scelto di non cambiare.

Grande tristezza ma il Movimento 5 Stelle, quello vero, non esiste più. Beppe, mille volte grazie, ma torna ai tuoi affari, di cuore. A riveder le stelle Ho avuto la sensazione che Grillo avesse scritto questo messaggio per dire basta, per arrendersi No il messaggio non mi piace perché dà ragione ai giornalisti e agli sciacalli che sperano solo nel declino e l'annullamento del sogno che ha mosso i cittadini a fare politica attiva, invece di subirla Ora so che Marco Fratini ha donato 35 euro al m5s e la famiglia Riva 98mila euro al Pd.

Una delle centinaia di informazioni in mio possesso per decidere chi votare. Oppure riportano cose distorte. Significativo di quanto stiamo dando fastidio è l'esultanza sul nostro calo 8 paghiamo di inesperienza e disorganizzazione che rallentano il nostro lavoro politico siamo pionieri di un progetto politico nuovo , ci serve un po di tempo 9 il lavoro parlamentare è iniziato da due settimane , un po poco per dare sentenze 10 in poco tempo ne abbiamo mandati molti a casa e li stiamo constringendo a parlare di alcuni dei nostri temi.

Chiunque dovrà fare i conti con noi dentro le istituzioni. Siamo liberi di dare una mano ai cittadini e comitati fin'ora mai ascoltati. Man mano usciranno fuori le nostre proposte e il nostro lavoro. Molta parte dell'astensionismo è dovuto all'estrema velocità del cambiamento. L'ho già detto, cazzo! Sei il nuovo Morfeo Invece a mio parere bisogna consolidare la identità del M5S con la proposizione e sviluppo delle idee e l'utilizzazione della forza bruta del mandato parlamentare per far saltare tutti i piani di sfruttamento ulteriore di questo esausto paese.

E' un progetto a lunga scadenza non bisogna avere fretta e quando finalmente anche la pazienza degli italiani conniventi sarà esaurita, come accaduto in passato con le idee illuministe, rimarrà l'unica proposta credibile.

Il crollo dei partiti I dati che non vi mostrano: Si parla tanoto di flop del M5s, ma sapete voi come si svolgono le elezioni amministrative al sud?. Per cui molti cittadini nemmeno sapevano che il M5S era in corsa per il candidato sindaco. State tranquilli che alle politiche cambia totalmente la musica. Ecco, finalmente qualcuno che le dice queste cose, grazie. Segnalo anche a te questo link. Sono contenta per la beneficenza ma sarebbe stato meglio dare un supporto ai ragazzi di tutta Italia che avrebbero potuto far vedere cosa fa in parlamento il movimnto 5 stelle i e cosa succede in Italia , nel nostro caso non riusciamo a trovare un luogo dove riunirci perché anche quando troviamo una sala poi con scuse velate ,ci dicono che non possono più ospitare i in verità sempre per forze politiche avverse.

Quindi anche se non appaiono i nostri nomi siamo quelli che hanno sostenuto le spese a livello locale per diffondere la voce del movimento. Beppe ha ragione su tutto,come al solito e capisco la delusione ed anche la rabbia che condivido con tutti voi. Io credo che sia giunta l'ora anche di dichiarare guerra ai Media e ai Giornali di regime oltre che alla casta che da ormai da troppi anni distrugge questo paese!

L'elmetto io ancora non l'ho tolto! L'unica soluzione per uscire dalla crisi, ma alcuni economisti ancora non lo capiscono http: Signori vi prego non facciamo il loro gioco, lasciamo che siano loro a contare le figurine, noi abbiamo cose più importanti di cui parlare, non dimentichiamoci della situazione economica, sociale e culturale del paese. Occhi aperti in parlamento perchè ora approfitteranno per far passare qualsiasi cosa.

Beppe istituisci delle tavole rotonde virtuali per affrontare i problemi del paese e dare una risposta con i fatti alle loro millantate polemiche. Spatuzza ha detto qualcosa ma ancora non basta.. Piena solidarietà ai magistrati veri e soli servitori dello stato, nonostante chi li vuole a tutti i costi delegittimare per i suoi sporchi disegni. Nelle televisioni politicizzate e drogate? Per fare la fine del partito di Di Pietro che è stato polverizzato in poche ore da Report di Rai3 e dalla Gabanelli?

Vogliamo fare la stessa fine? Questi sanno usare tutti i trucchi, zoom, telecamere, grandangoli, effetti speciali, primi piani, fuori onda La comunicazione non è solo televisione e non paga, questi partitivu che sono da matttina a sera seduti davanti a voi, hanno perso milioni di voti in pochi anni Resta comunque il fatto che finora il M5S in TV ha fatto quasi sempre la figura del cioccolatino.

Bene fa Beppe a vietare la presenza nei talk show, infatti chi vi partecipa non si accorge che è come un agnellino circondato da lupi rapaci. Gli stessi conduttori sono al soldo della loro rete e del burattinaio - individuo o partito - che la possiede e nella migliore delle ipotesi se il 5stelle vuole spiegare meglio, gli si toglie la parola colla scusa della pubblicità incombente.

Quindi TV solo a gente coi coglioni! La crisi che morde e da cui non si uscirà, in quanto siamo legati ad un Europa razzista, rivelerà ai cittadini che ci vedono come movimento di protesta, anche movimento di proposta.

Puntiamo sulle nostre proposte, più piazze e più banchetti Purtroppo si sta verificando, e dobbiamo tenerne atto che non tutti seguono il nostro blog. Gli elettori sono divisi in troppe fasce e non sanno nemmeno come si ci arriva al blog ma anche molti non lo vogliono fare o non gliene frega piu' di tanto perchè su internet vanno solo per cazzeggiare in tutti i modi.

Io da parte mia ri-condivido o posto,insieme a tanti amici, in tutti i modi su Facebook e Twitter per cercare di aprire gli occhi agli occulti che non vogliono capire cosa stiamo facendo in questo momento e abbiamo creato non tutto il marciume inculcato dai media e giornali. Percio' da parte mia proporrei a cercare un sistema piu' limpido e chiaro fatto a posta per tutti coloro che non riescono o non vogliono riuscire a capire il M5S.

Quindi vai a fargli capire la rendicontazione M5S,e cosa e chi si aiuta con i soldi in esubero. Anche questa me la sono segnata come quelle che venivano da Rho e da altre localita'.

Se vedete in rete gli interventi del 29 aprile dopo l'insediamento di Letta, son tutti buoni interventi.. Bisogna vedere il lato positivo di ogni cosa!!!!! Trovo che ci siano troppi commenti fanatici. Probabilmente è vero che ogni gruppo partito o movimento che sia ha un proprio "zoccolo duro" costituito da gente che oramai vi ha dato la propria testa e la propria anima, rinunciando ad un proprio spirito critico. Questo lo puoi vedere nelle piazzate della Lega a Pontida come nella messinscena delle scope all'indomani dei loro recenti scandali economici , come del PDL, come nel PD ed in ogni altro partito o movimento, compreso il M5S.

In politica proprio no, poichè determina scelte politiche fatte oramai di pancia anziché con la testa, per indiscutibile fedeltà ad un partito movimento o ad un uomo solo il Bossi, Berlusconi, Grillo, Di Pietro di turno libero, a quel punto di dire o fare quel che vuole: Nel caso specifico del M5S, se cominciasse ad identificarsi non in un uomo solo ma in diverse figure autorevoli che magari ci sono già ma devono solo emergere avrebbe solo da guadagnarci.

A livello locale oltre a un Grillo che girava strepitando per l'Italia serviva forse che magari sullo stesso palco di Grillo il candidato spiegasse quali piccole cose avrebbe fatto o almeno tentato di fare per la città in cui si presentava. Comunque credo che, alla lunga, trasparenza, coerenza ed autorevolezza pagano sempre, anche se, nella crescita di medio-lungo periodo vi fossero flessioni, come è avvenuto adesso. Si vede che lei è poco informata perchè ad ogni comizio i candidati dicevano cosa avrebbero fatto se fossero stati eletti, ma probabilmente lei guarda solo la tv e queste cose non facevano vedere quanto queste cose, le tv fanno vedere Beppe che urla per dare una immagine di persona prepotente o altro ma la realtà è un'altra cosa!

Più di dieci parlamentari M5S pronti a formare un gruppo indipendente! Tra due settimane, quando alle amministrative in Sicilia M5S non ripeterà il risultato delle politiche, ne saranno almeno 30! PER avere espresso la mia opinione punti di vista e osservazioni Siamo in una autentica guerra, per fortuna senza armi.

O deve trovare tra i parlamentari quello adatto a farlo. Si deve partire dal metodo di scelta dei nostri pur bravissimi in volontà e impegno ma carenti, secondo me, in organizzazione e dialettica.

E' carente anche per noi che pur frequentiamo il Blog. Qualche cosa bisogna inventarla e trovarla. Al punto in cui siamo il Blog non basta assolutamente ed è evidente. Io sono disponibile, nel mio piccolo. Salve , ho votato M5S e credevo tantissimo in questo movimento , era un sogno per me , ma purtroppo la mancanza di umiltà e la rigidità di alcune scelte hanno portato il tutto a far si che la gente guardasse altrove.

Avevate la situazione in pugno potevate realmente cambiare le cose una volta per tutte , invece no! Avete deciso di continuare con lo scontro , su tutta la linea. La verità e che la gente non vi ha votato perchè avete deluso tutte le aspettative. Gianluca, lo sai che abbiamo proposto al PD più cose che ci ha sbattuto in faccia?

Ineleggibilità di Berlusconi, Rodotà, rimborsi elettorali CHi è che ha ricevuto il niet? Noi o il PD? Appoggiare un governo bersani avrebbe significato fare da stampella al solito governo che avrebbe fatto le solite cose. Per gli artigiani cosa abbiamo fatto? Già restituire i finanziamenti non dovuti Sono tasse in meno che devi pagare tu. Gianluca, non hai tutti i torti. Purtroppo moltissime persone hanno pensato che il miracolo fatto principalmente da una sola persona, Beppe, si ripetesse in eterno.

L'enormità raggiunto dal Movimento ha creato per forza delle disfunzioni e delle carenze. Ma il sistema ha fatto quadrato. I vari pezzi del sistema, potentissimi e abbondantemente foraggiati con i soldi di tutti noi, si supportano tra loro a scapito del nuovo che vuole giustamente togliere loro quegli immondi privilegi. La nostra improvvisa crescita non è stata capace di organizzare la comunicazione all'esterno e forse le persone scelte con metodo troppo libertario non sono state, se non tutte almeno alcune, all'altezza dell'immane compito.

Giovani pieni di pulite intenzioni si sono trovati di fronte vecchie faine più furbe e feroci delle volpi. Dai tempo alla loro e nostra crescita, se ci sarà la necessaria apertura mentale, arriveremo a scalzare questo sistema ingiusto e putrefatto. Capisco che tanti non possono aspettare, ma l'alternativa al Movimento è solo la Rivoluzione. E questa sarebbe comunque perdente. L'Europa non ce la farebbe fare!

Lo scritto è tratto dal suo libro "Il paese delle donne dai molti mariti. Benvenuti nel Caffè degli Artisti. Caffè con un pezzetto di cioccolata dentro? Queste città rimbombanti di rumori e stridori e scoppiettii, la corsa obbligata fra mura e rotaie, il necessario incedere a testa china nei lunghi corridoi delle strade che tagliano il cielo a fette, soprattutto il vivere inconsapevoli delle vicende della Gran Madre comune, privano l'uomo di resistenze fisiche necessarie, logorano i nervi, intossicano lo spirito, ingombrano la mente di curve vane Ciao Cris, ormai lo so Nel mio dentro sei quasi un me so cosa vuol dir un anelito di Vita vera Qui non sembra, ma è primavera Lei verrà, lo so, e svanirà allor ogni paura!

Un buon giorno speciale a cristiano che ci regala sempre momenti di estasi. Grazie di essere con noi. Stefano meravigliosa, e meraviglioso pensiero il tuo riportarla sotto il commento di Danila. Incrocio le dita per voi Sarebbe del tutto inutile uscir con niente da queste stanze!

L'energia si vede, non vi manca suvvia! La Vita vera non è mai stanca I sacrifici si sà, fan parte del gioco mai stato sano ch'invece fatica poco!

Mi permetto di risponderti con una delle mie preferite di Alda Merini. Quello che è passato è come se non ci fosse mai stato. Il passato è un laccio che stringe la gola alla mia mente e toglie energie per affrontare il mio presente. Il passato è solo fumo di chi non ha vissuto. Quello che ho già visto non conta più niente. Il passato ed il futuro non sono realtà ma solo effimere illusioni. Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacché non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante" Spero sia giusta In questo istante rimbocchiamoci le maniche!

Siamo noi esseri umani la meraviglia di ogni istante. Ottimo lavoro comunque, bisogna solo affilare le armi della comunicazione. Facciamo esporre chi ha capacità di diplomazia comunicativa senza tralasciare i commenti scomodi. In tv riesce a parlare e a stento Travaglio, viene inteso e capito quasi sempre e solo da cittadini esperti. Se passa la storiella dell'andare in tv, chiunque vada verrebbe triturato.

I giornalisti visi noti prezzolati di regime, sono i più scarsi, emergono perché "leccano" le mani al padrone meglio dei propri concorrenti lingua ruvida alle spalle.

Per andare in tv occorre comprarsela, chiedete a Salvo Allora questi 20 miliardi che il governo si ostina a voler destinare alla TAV a cosa servono se non a finanziare mafie e amici degli amici a spese di tutti i cittadini. Ricapitolando; 1- 20 miliardi TAV 2- 18 miliardi ponte sullo stretto di Messina che non si farà mai ma fondi bloccati dal CIPE che ogni anno finanzia con un miliardo il consorzio del ponte che non si farà mai Con questa cifra si potrebbero già da stasera risolvere definitivamente i seguenti problemi: Anche la tua è mente fina A buon intenditor poche parole e non importa se in prosa o in rima!

Per provarti che tvb ho votato il tuo commento. Poi era da matti pensare di non andare in Tv, ok che i talk show son pesanti e penso anche io sia saggio evitarli, ma è necessario che dei deputati e senatori preparati e adatti vadano in tv, per evitare che i soliti detrattori abbiano campo libero come hanno fatto finora, non è giusto verso i ragazzi che in Parlamento lavorano parecchio, altro che scontrini come questa stampa ridicola ha cercato di far credere!!

E' un bene che ci siano state queste elezioni, per capire gli errori che fa il 5 stelle, come senz'altro non andare in televisione, come ogni altro gruppo politico, e parlare di quello che fa, possibilmente in trasmissioni valide, non nei gallinai. Io direi che siamo una grande forza e che questa forza va assolutamente usata per governare.

E guarderei con molto interesse al futuro congresso del Pd io ci manderei anche uno dei nostri se lo invitassero Gli elettori del Pd se lo sono votato. Gli astenuti non contano, gli OccupyPd non sono niente. Gli elettori se lo sono votato e se lo tengano. Il movimento non deve deprimersi e, soprattutto, non deve diventare giudicante. Quando capita si aprono nuovamente gli occhi, ci si rimboccano le maniche, e si riprende a lavorare.

Buongiorno a tutti non si fa altro che parlare e scrivere del movimento 5 stelle siamo a buon punto. Gli Italiani cominciano a rendersi conto che il solo futuro possibile e' targato 5 stelle. Beppe e' umano come tutti noi qualche strafalcione mi pare che glielo si debba concedere si sta spendendo come un pazzo per degli ideali anzi per giustizia sociale , i vari politici e giornalisti non riescono a concepire come qualcuno possa fare delle cose senza averne tornaconto e allora cercano o si inventano cose inverosimili tipo ville in sud'america o conti in paradisi fiscali , yacht e quante ancora ne tireranno fuori.

Ho letto un'intervista tempo fa a Casaleggio in cui la mia stima nei suoi riguardi e'cresciuta molto: Un Grillo un Casaleggio non sono animati da sete di potere o soldi ma da sete di giustizia sociale li capisco , come sopportare l'arroganza di questi politici che credono di essere dei padreterni , questi incoscienti che passano sopra i cadaveri dei loro amministrati non si puo'.

Andiamo avanti col Movimento Cinque Stelle. Grazie Beppe, non avevo dubbi che era solo una questione di tempo e avremmo pubblicato tutto. Siamo sempre in trincea sempre sulla difensiva, ci attaccano da tutti i fronti. Prima delle politiche ci ignoravano ora che siamo visibili appostano i loro cecchini. Basta farci impallinare, loro hanno cambiato strategia facciamolo anche noi, almeno a livello nazionale. Grazie per tutto quello che fai.

Questa analisi dovrà per forza generare una crescita ed maturazione del movimento che lo renderà più adatto ad espletare il difficile compito che si è dato.

La comunicazione del movimento risultava eccessivamente concentrata su Beppe Grillo: Soprattutto, si sono basati sul fatto che il movimento è giovane e poco propenso al gioco sporco. A voglia pubblicare editoriali alla "volemose bene" Ed è questo che resta!

A momenti caffè a merenda. Buona giornata a tutti i poeti, certo Il caffè di Luca non me lo perderei per niente al mondo. Mah, sbaglio o ieri sera ho letto una tua poesia stupenda??? Sono sempre più estasiata da queste sorprese! Di una cosa son sicuro,che prima o dopo ,più prima che dopo la democrazia vincera. Come dicono i pescatori nell'acqua torbida si pesca meglio , ed e quello che sta succedendo ,intorbidare le acque in modo da non capire pù niente.

Credo che ancora non si voglia affrontare o non si riesce a capire meno probabile cosa si è inceppato nel Movimento. L'anno scorso, 'grazie' all'acuirsi della crisi, soprattutto economica più che dei partiti anche se gli scandali e le ruberie di questi hanno inciso , molti Italiani hanno scoperto e si sono avvicinati al Movimento. Si voleva conoscerlo da vicino, le persone, l'anima e la tendenza di questo 5 Stelle, che per diversi anni era rimasto relegato in un angolino della vita e del dibattito politico nazionale, e capire se era una possibile soluzione o almeno una valida speranza.

Ho partecipato a varie assemblee generali ed eravamo in tantissimi. Persone di ogni ceto sociale, professionisti, imprenditori, studenti, operai, disoccupati, pensionati, ecc Ho sentito ripetere all'infinito 'uno vale uno' che, per quanto bellissima come espressione, nella pratica non si è mai riuscito a capire come si attuasse.

Durante le assemblee, organizzate e guidate dai 'vecchi' e da alcuni 'resuscitati' del Movimento, a mio giudizio, c'è stata si un'apertura verso la massa di nuovi potenziali aderenti, ma c'è stata anche molta diffidenza e soprattutto una più o meno velata 'antipatia' verso chi dava la sensazione di non essere squisitamente di 'sinistra' o oltre.

Si vedeva finalmente un ritorno della politica tra la gente, i più anziani ritrovavano lo spirito delle vecchie sezioni dei partiti; i più giovani, finalmente un luogo reale, dove potersi confrontare e fare gruppo su 'idee' condivise e sostenibili.

C'era vera aria di 'primavera italiana'. Purtroppo, le 'sintesi' finali e i 'portavoce', nella prova sul campo hanno deluso, il resto sono solo deboli scuse. Ciao Beppe, è stata tanto forte la delusione che per 2 giorni non ho acceso il PC. Ho scaricato solo la posta ed ho chiuso. Non so' niente e non m'interessano più i giornali. Sto' perdendo pian piano la fiducia. Confidavo quantomeno in un aumento dei voti, non dico in una vittoria.

Ma purtroppo vedo che le cose si sono messe ancora peggio. Confidavo nel reddito di cittadinanza essendo ormai disoccupato a tempo pieno Ho letto la tua analisi e la condivido. So' che scrivo in un momento di sconforto, ma la mia conclusione, anche se drastica, credo sia realistica: Bene, l'Italia B sta morendo, cosa che vedo anch'io giornalmente, per cui ti consiglio di lasciarla morire. Non fare niente per salvarla. Il modo per farlo? Non presentare più il M5S a nessuna prossima elezione.

In pratica resetta tutto. Ma chi te la fa fare?! Tu hai soldi, vattene in vacanza all'estero, anzi restaci permanentemente. Apriti un'attività qualsiasi e non tornare, forse tranne che per prendere per il culo questi sudditi…altro che cittadini!!! Non credo che le cose possano migliorare, almeno in questa vita ho quasi 50 anni , per cui sono pessimista. Aumenterà solo la povertà, tutto qua. Per quanto mi riguarda sto' riflettendo se andarmene anch'io da una terra disgraziata dove chi ha uno "stipendio" di euro è considerato fortunato.

Naturalmente partirei guardando la frontiera, fuori da questa Italia maledetta. Basterebbe che l'Italia B ci mettesse la faccia anzichè arrendersi. Per me l'Italia B non è meglio dell'Italia A. Per me chi si arrende senza combattere non è meglio di chi prende i soldi e scappa Beppe, se chiedi ai cittadini italiani di governare, presenta una squadra di governo cazzuta di persone universalmente competenti, indipendenti, giovani, meglio se carismatici: Gli italiani ti darebbero il voto in massa..

Evidentemente te non vuoi governare perchè governare significa avere a che fare con servizi segreti stranieri, segreti di stato, pd2isti e allora ecco le storielle non non ci alleiamo con nessuno.. Inutile prendersi per il culo.. D'accordo con quello che,ha dichiarato il Sig. Zaccaria e continui cosi' Sig.

Andate avanti nella vostra missione, non date adito a nessuno, date solo risposte e vedrete che la disinformazione si trasformerà in informazione. Se i giornalisti vedon che i deputati sono preparati e competenti, come questo ragazzo, un medico, le interviste non vanno in onda, sarebbe pericoloso far vedere che i 5 stelle son giovani competenti!!! Hanno fatto vedere i tipi più folcloristici, quelli si!!

Il M5S ha commesso errori, chissà quanti, ma è stato l'unico a restituire, nella Storia della Repubblica, 42 milioni di euro allo Stato??? Ormai i cittadini non credono più in Grillo. Ha avuto per 2 volte la possibilità di far parte del governo e poter fare leggi e riforme del suo programma, ma si è defilato. Si potrà anche dire che è la parte peggiore del paese, ma non possiamo farci nulla o tentiamo di recuperare questa gente oppure ci arrendiamo ad essere un eterna forza di opposizione.

Leggo di "cambi di strategia" e del voler accaparrarsi la televisione? Ora, dati alla mano, non ci resta che rimboccarci le maniche. E' evidente che i numeri ottenuti anche in città dove non c'eravamo non possono essere considerati vittoria. Solo un cretino considererebbe una vittoria il non esser parte attiva in nessuna città. Ma c'è anche chi è convinto di aver avuto una vittoria con qualche consigliere in più.

Anche se inutile numericamente. Non è che il calo dei voti per gli altri mi renda giocondo e felice. All'atto pratico loro si giocano la città e noi no. E questi sono i dato che alla fine contano. Grillo forse fa più male che bene come urlatore del Movimento. Certe sue uscite, anche se giuste, hanno i toni schifosamente urlati ed insopportabili del signorotto di Arcore.

Alcuni anziani vivo in una zona non giovanissima , elettori detestano Berlusconi e Pur condividendone le idee. Ma pensano che tu sia un cazzo di ducetto. Non ci sono elettori di serie a e di serie b.

Italia di serie a e di serie b? C'è chi paga le tasse e chi le evade. C'è chi fa tutto in regola e chi condona. C'è chi è miliardario come te e si permette di dire qualsiasi cosa e chi invece deve mangiarsi delle colossali merde e tacere altrimenti rischia grosso. Questa è la realtà.

Piemonte, 5 ragazzi suicidi in 7 anni. Gli insegnanti hanno diverse informazioni ma non denunciano. Ti cercano, ti trovano, ti uccidono.. Ciao Max, hai ragione, questi allarmi sono necessari perchè viviamo davvero in un mondo assurdo.

Mi viene in mente una frase di Radio Freccia "Te stai dentro che qua fuori è un brutto mondo" Una cosa e' certa, ieri quattromila persone hanno scritto sul blog la loro opinione. Stai per entrare in un sito con pagine di annunci escorts destinate ad un pubblico adulto e. Moltissimi esempi di frasi con "escort around" — Dizionario italiano-inglese e motore di ricerca per milioni di traduzioni in italiano.

Creare occasioni di relazione tra le imprese e le organizzazioni no-profit affinchè si possano integrare esperienze ed avviare rapporti di reciproco vantaggio. Trova subito quello che fa per te tra migliaia di annunci di Non mercenario su Vivastreet.

Certificato di garanzia Escort. Quando compri un prodotto vorresti che la merce sia uguale a quella pubblicizzata.. Ora lavoro nel negozio di abbigliamento della mia nuova compagna, Allegra, la assisto nella scelta dei prodotti. E direste mai di aver investito i vostri soldi in borsa? Scoprite perché le cose vanno quasi di pari passo.

L'80 di alcune circostanze foto hard donne mature gratis siti personali escort saracena utilizzate incontri app incontri le abitudini e. Perfino l'escort più giovane ed attiva, anche se non lo ammette, ha bisogno. Annunci gratuiti no mercenari donna cerca uomo, donna cerca donna, annunci trans, gay, bisex.

Entra nel sito e trova la persona giusta. Da babysitter a escort da euro all'ora: Dann schreib uns und lebe die Lust nun mit uns gemeinsam aus. Secondo la quale sono in netto aumento le studentesse giapponesi meno abbienti o in.

This entry was posted in Les prostituées. Bookmark the permalink.

0 Responses to Nu gay escort a tours

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *